L’articolo “3/Ho tornarem a fer – Iscritto stai sereno?”, pubblicato sul sito www.il9marzo.it , contesta in fatto e in diritto, l’accusa contro Giovanni Graziani formulata nella citazione depositata in Tribunale dagli avvocati di Anna Maria Furlan, Luigi Sbarra e Piero Regazzini.  La prima udienza è stata fissata a settembre, a Roma. L’articolo inizia riportando quanto scritto nella citazione contro il9marzo e Giovanni Graziani.

 “…Di primario rilievo, pertanto, la restituzione della stessa serenità agli iscritti, che a causa di fuorvianti pubblicazioni (tra cui quella in commento) fondate su false “notizie”, di pesanti epiteti nei confronti della dirigenza Cisl, ma soprattutto della paventata (insussistente) crisi (financo crollo) di democrazia interna, potrebbero verosimilmente sciogliere il vincolo associativo in favore di altro sindacato (o di nessun sindacato) e, in ogni caso, perdere fiducia nei propri rappresentanti e nella stessa organizzazione….”

C’è scritto proprio così, nella ventunesima pagina dell’atto di citazione contro noi del 9 marzo: un blog che turberebbe la “serenità degli iscritti” diffondendo “false notizie” sulla Cisl, allo scopo e con l’effetto di provocare la disdetta dell’adesione. Stiamo parlando della stessa Cisl finita sui giornali per vicende che noi abbiamo ripreso e contestualizzato. La stessa Cisl e le stesse persone di cui si sono occupati servizi televisivi delle Iene, con Nadia Toffa, e Report, con Claudia Di Pasquale (due brave e serie croniste, vincitrici di premi giornalistici). La stessa Cisl e le stesse persone di cui la stampa nazionale si occupa da tempo con titoli come.

  • Cisl, scoppia il caso dei mega-stipendi. Dirigente li denuncia ma verrà espulso – Repubblica, 10 agosto 2015 –
  • Le faide scuotono la Cisl tra dossier, video «rubati» e lettere anonime – Corriere della Sera, 9 gennaio 2017 –
  • Con Luigi Sbarra torna il potere feudale della Cisl – Domani, 2 marzo 2021 –

… tanto per fare solo qualche esempio. A fronte di questa immagine ampiamente danneggiata, e non da noi, la troika Sbarra-Furlan-Ragazzini tenta (come abbiamo spiegato nella puntata precedente) di prendersela con un avversario meno grosso di Report (o delle Iene, o del Corriere della Sera, o della Repubblica, o del Domani, per non parlare di tutti gli altri mezzi di informazione nazionale come il Tempo, la Verità e altri ancora) puntando a una vittoria che gli consentirebbe di dire alle iscritte e agli iscritti: sì, siamo stati sputtanati sulle reti Rai, sulle reti Mediaset, sulla 7, sulla Nove, sui principali quotidiani nazionali e a tutti i livelli ma … abbiamo fatto condannare uno di quelli del 9 marzo, quindi quel che hanno scritto e raccontato i media erano tutte balle! Iscritte ed iscritti, state sereni! (….)  per continuare a leggere l’intero testo e i commenti che già sono stati postati utilizza questo link   https://www.il9marzo.it/?p=8331

La redazione di Sindacalmente.org rinnova la solidarietà a Giovanni Graziani e opera unitamente all’Associazione “Prendere parola” per contrastare gli atti d’intimidazione dei quartieri generali Cisl  contro le manifestazioni del pluralismo e del senso critico che utilizza, quando necessario, anche un linguaggio pungente, e talvolta aspro, su fatti specifici e circonstanziati.

Per rileggere i tre post posti sotto accusa dai tre dirigenti della Cisl potete attivare questo link https://sindacalmente.org/content/i-tre-post-incriminati/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *