Il senso critico e il pluralismo sono lievito per la democrazia partecipata, per una cultura antagonista al dominio della finanza sull’economia reale, per perseguire un nuovo ordinamento economico. Per una società solidale, fondata sull’eguaglianza dei diritti mai disgiunti dai doveri, serve una democrazia partecipata a livello popolare, un sindacato che ridia “un volto e un’anima alle tessere”, una rappresentanza radicata e determinata a misurarsi con le innovazioni; una rete attiva di cittadinanza nel territorio e nelle periferie capace di dialogare e di dare risposte agli interrogativi di sguardi che già parlano, di percepire la realtà anche con gli occhi degli ultimi, dei tanti lavoratori invisibili e precari. Per essere protagonisti nelle scelte, non spettatori tifosi. Per nuove frontiere di solidarietà.

Seguici su Facebook

Sfoglia gli Archivi

I tre post incriminati

Questo articolo è stato pubblicato dalla redazione del sito www.il9marzo.it -- Abbiamo già espresso la totale solidarietà nell'articolo https://sindacalmente.org/content/biglietto-da-visita/ e nel coordinamento "Prender parola" si sono decise…

Finestra sul mondo n.7

Italia e Turchia - «Con questi dittatori, di cui però si ha bisogno per collaborare, bisogna essere franchi per affermare la propria posizione ma anche pronti a cooperare per gli interessi del proprio Paese, bisogna trovare l’equilibrio…

AstraZeneca e Aspirina

Astrazeneca o Aspirina che c’azzecca? Non indugiamo di certo a prendere un’aspirina per calmierare un momentaneo malessere, invece, dopo le notizie di queste settimane, è salito il numero di timorosi al vaccino AstraZeneca che può avere…

Il Mose marcisce!

Il Mose di Venezia è una delle grandi opere più critiche fatte nel dopoguerra in Italia. Uno spreco di risorse che - fatto gravissimo - denota una carenza di anni della manutenzione per manifatture che stanno per la maggior quantità di tempo…

Corte costituzionale

Giustizia, stato e pandemia - La Consulta prima del Covid. Il bilancio di Marta Cartabia. Il Foglio del 3-4 Aprile 2021, pubblica un documento sull’attività della Corte Costituzionale (Consulta), le cui sentenze si rivelano sempre più importanti…

Risorge l’art.18

La Corte Costituzionale ha reso pubbliche le motivazioni per le quali un mese fa ha deciso di bocciare anche la limitazione al diritto al reintegro in caso di licenziamento economico per motivi insussistenti, pertanto tale specifico punto…