Il senso critico e il pluralismo sono lievito per la democrazia partecipata, per una cultura antagonista al dominio della finanza sull’economia reale, per perseguire un nuovo ordinamento economico. Per una società solidale, fondata sull’eguaglianza dei diritti mai disgiunti dai doveri, serve una democrazia partecipata a livello popolare, un sindacato che ridia “un volto e un’anima alle tessere”, una rappresentanza radicata e determinata a misurarsi con le innovazioni; una rete attiva di cittadinanza nel territorio e nelle periferie capace di dialogare e di dare risposte agli interrogativi di sguardi che già parlano, di percepire la realtà anche con gli occhi degli ultimi, dei tanti lavoratori invisibili e precari. Per essere protagonisti nelle scelte, non spettatori tifosi. Per nuove frontiere di solidarietà.

Seguici su Facebook

Vaccino: quando e come?

Gli annunci si moltiplicano, le attese crescono, ma ad oggi sono ancora molti i nodi da sciogliere sulla profilassi che verrà. Così la ricerca potrà cambiare il nostro futuro (se tutto andrà bene). Viviana Daloisio, su L'Avvenire, publicca…

Il trumpismo non è morto

L’America è una polifonia di visioni e di identità. Quella dei discendenti degli schiavi, che denunciano gli abusi d'una società spesso anche razzista. Il trumpismo è radicato nella società americana e ramificato, con varianti nazionaliste,…

Finestra sul mondo n.4

Finestra sul mondo n.4 -  Alcune modifiche di pubblicazione rispetto le precedenti. Alleghiamo il link, quando è possibile e non il pdf, per avere così la pagina originale e contenere lo spazio sul server. Per aprire il link due modalità:…

Riserve sul 9 dicembre

Un antico proverbio recita: al buio tutti i gatti sono grigi, bigi. In questa lunga notte-covid  (con il rapporto morti/abitanti più alto d’Europa) i tanti rinnovi contrattuali scaduti vanno affrontati con la stessa modalità, sono…

Quattro minuti di Report

Quattro minuti e mezzo di Report - Sul sito www.il9marzo.it è pubblicato il breve articolo che segue, a commento di una clip di Report che riporta parte delle dichiarazioni di Emilio Lonati, già segretario dei pnsionati del Piemonte Orientale.…

Un piano per il lavoro

UN PIANO PER  Il LAVORO PER I GIOVANI DELL'AREA METROPOLITINA Mauro Zangola*, nel suo nuovo studio per “DAR LAVORO AI GIOVANI TORINESI”  analizza la condizione lavorativa dei giovani torinesi e definisce alcune linee d’intervento…