Il senso critico e il pluralismo sono lievito per la democrazia partecipata, per una cultura antagonista al dominio della finanza sull’economia reale, per perseguire un nuovo ordinamento economico. Per una società solidale, fondata sull’eguaglianza dei diritti mai disgiunti dai doveri, serve una democrazia partecipata a livello popolare, un sindacato che ridia “un volto e un’anima alle tessere”, una rappresentanza radicata e determinata a misurarsi con le innovazioni; una rete attiva di cittadinanza nel territorio e nelle periferie capace di dialogare e di dare risposte agli interrogativi di sguardi che già parlano, di percepire la realtà anche con gli occhi degli ultimi, dei tanti lavoratori invisibili e precari. Per essere protagonisti nelle scelte, non spettatori tifosi. Per nuove frontiere di solidarietà.

Seguici su Facebook

L’azzardo del 30 per cento

Sul progetto di annessione di terre della Cisgiordania parla lo scrittore israeliano Yossi Klein Halevi con un’intervista rilasciata a Il Foglio La tentazione dell’annessione di par­te della Cisgiordania è una tentazione an­tica,…

Il valore di tutto

Chi produce valore e chi lo sottrae nell'economia globale . La zavorra della rendita finanziaria e tecnologica. Enrico Grazzini pubblica sul web di Micromega un'ampia recensione, in otto capitoli, che così inizia. L'ultimo libro di Mariana…

Auto elettrica….senza batterie!

Dei 6,3 miliardi di prestito a FCA, quanto resta in Piemonte? La strategia di Sergio Marchionne non prevedeva nelle priorità di Fiat Chrysler e poi di FCA la scelta dell’auto elettrica, giudicandola prematura. Oggi le principali aziende…

Falce e caporalato in Europa

 «Il problema della manodopera in agricoltura riguarda l’intera Unione Europa», afferma Coldiretti , che denuncia « la mancanza di quasi 1 milione di lavoratori agricoli stagionali per le campagne di raccolta nei principali paesi. Dalla…

Parroco migrante, operaio, “padre”

Don Antonio Buffa ci ha lasciati. Mario Dellacqua ricorda l’intransigenza e il dialogo di don Antonio, che  a quasi 91 anni ha concluso la sua vita e l’ intensissima esperienza religiosa e umana nella parrocchia di Villar Pellice.…

Per riflettere sull’America e sull’Italia

Federico Rampini in “L’America ha toccato il fondo? Sì, ma non più che in passato” ricorda vicende dagli anni ’60 in poi. Lidia Baratta in Corona Economy inizia con il cuneo fiscale Iva e prosegue con altri temi.... Federico Rampini…