Il senso critico e il pluralismo sono lievito per la democrazia partecipata, per una cultura antagonista al dominio della finanza sull’economia reale, per perseguire un nuovo ordinamento economico. Per una società solidale, fondata sull’eguaglianza dei diritti mai disgiunti dai doveri, serve una democrazia partecipata a livello popolare, un sindacato che ridia “un volto e un’anima alle tessere”, una rappresentanza radicata e determinata a misurarsi con le innovazioni; una rete attiva di cittadinanza nel territorio e nelle periferie capace di dialogare e di dare risposte agli interrogativi di sguardi che già parlano, di percepire la realtà anche con gli occhi degli ultimi, dei tanti lavoratori invisibili e precari. Per essere protagonisti nelle scelte, non spettatori tifosi. Per nuove frontiere di solidarietà.

Seguici su Facebook

Il carcere, Nicoletta e gli altri

Le nostre prigioni: più emergenze, ora anche quella sanitaria! Nicoletta Dosio, dal 30 Marzo, dopo tre mesi, non è più nel carcere delle Vallette ma a Bussoleno in rigida detenzione domiciliare, a seguito della disposizione di ordine…

PIU' STATO E MENO MERCATISMO

cambiare per sopravvivere ai virus Giulio Sapelli, in “Pandemia e resurrezione” (edizione Guerini e goWare, 2020), scrive che tutto il sistema economico post coronavirus dovrà essere ripensato: tecnologia, comunità, circolarità e…

Idee per un futuro già presente

Lavoro, l'orario dimenticato Le riduzioni dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale erano al centro del progresso sociale nella seconda metà del secolo scorso. Ora la deregolamentazione è diventata la regola, disarticolando la…

APPUNTI DELL’ORSO BERGAMASCO

Savino Pezzotta vive e ci scrive da Bergamo, epicentro della pandemia. Ci invita a condividere riflessioni sul cambiamento epocale in atto. Dopo la metà di Marzo ha voluto condividere le sue riflessioni sulla crisi globale che attraversiamo…

La sanità pubblica è il futuro

Ma bisogna farla funzionare meglio, da subito! Tortuga è un think-tank di studenti, ricercatori e professionisti del mondo dell'economia e delle scienze sociali, nato nel 2015.Il testo allegato è il primo di una serie di articoli scritti…

LA DIFFICILE SCOMMESSA DI SETTANTA ANNI FA

A MILANO, MARZO 1950, NASCE LA FIM-CISL La Fim-Cisl nasce, nel Marzo 1950 a Milano, nel difficile contesto politico del dopo guerra quando la tensione internazionale (il mondo e i valori dell’Occidentale contrapposti  a quelli delle…