Un occhio su altri sitiCi sono molte rassegne stampa giornaliere e periodiche, ci vogliono molte ore per prenderne visione e scorrere gli articoli. Non è cosa semplice selezionare solamente 10-15 articoli pubblicati sul web negli ultimi 15 giorni (sono centinaia quelli che meritano attenzione) ma ci proviamo prendendo a riferimento, per ora, solamente i blog promossi da sindacalisti (Savino Pezzotta, Raffaele Morese, Antonio Lettieri, il9marzo); e tra i tanti  siti danno spazio al senso critico, o antagonista, sull’economia, sul sociale, sulla politica, abbiamo fatto  riferimento, per ora, a www.sbilanciamoci.info e www.volerelaluna.it . Chiediamo ai nostri lettori consigli e una collaborazione per inviare segnalazioni. Un clic sui titoli indicati e buona lettura. La redazione di sindacalmente.org

www.savinopezzotta.wordpress.comPRO O CONTRO LE NUOVE TECNOLOGIE?Savino Pezzotta, sul blog In ricerca, si pone una serie di domande che “gli frullano” per la testa e le pone all’attenzione e alla discussione  degli amici di PRENDERE PAROLA, l’Associazione di cui è presidente, per interloquire e approfondire: come sarà il lavoro di domani? come possono le tecnologie digitali rispondere positivamente ai grandi sconvolgimenti che caratterizzano il nostro mondo contemporaneo? Il digitale salverà gli umani? Lavoro “aumentato” o lavoro “connesso”? (…)

www.il9marzo.it Santoro-Passarelli e la lezione dimenticata – admin – Giovanni Graziani – Nell’anno fatidico 1968, uno di quei momenti della storia in cui accadono cose che lasciano conseguenze di lungo periodo, Francesco Santoro-Passarelli venne al Centro studi Cisl di Firenze per parlare della “storia segreta” del del diritto del lavoro dal punto di vista della Cisl, a partire dalla questione dell’articolo 39 della Costituzione. “Segreta” perché, disse Santoro-Passarelli, “non tutti conoscono le vere ragioni dell’opposizione dei sindacati dei lavoratori in generale, ma in particolare della Cisl, all’attuazione legislativa dell’articolo 39”.…  Leggi il resto Finché c’è la saluteadmin – Era di gran moda, nel decennio scorso, la sanità integrativa contrattuale. Che c’era sempre stata e non funzionava malaccio, ma da un certo momento in poi è diventata una specie di “core business”, soprattutto per una Cisl che con polizze e assicurazioni pensava di aver trovato la nuova frontiera del sindacalismo del terzo millennio…Leggi il resto

www.nuovi-lavori.it Spostare le priorità dal reddito al lavoro  di Raffaele Morese – Strano sciopero generale questo di CGIL e UIL, strano per due motivi. Il primo perché non è chiaro contro chi era rivolto. Non è il primo sciopero generale contro una manovra finanziaria; il bersaglio è sempre stato il governo e in particolare il Presidente del Consiglio. Questa volta Landini e Bombardieri hanno tenuto a distinguere tra il Presidente del Consiglio Draghi e gli altri ministri, con lo sciopero diretto più che verso il primo, verso i partiti che sostengono il governo. (…) http://www.nuovi-lavori.it/index.php/sezioni/2152-spostare-le-priorita-dal-reddito-al-lavoro

www.eguaglianzaeliberta.it Le molte facce della crisi dell’Eurozonadi Antonio Lettieri – Negli ultimi vent’anni, dominati dal passaggio all’euro, l’instabilità economica e politica è aumentata in quasi tutti i principali paesi. Il giudizio sul passato e sui suoi fallimenti difficilmente può essere controverso: bisognerebbe riconoscerlo (…) Ruggero Paladini  : Le tre Irpef del dopo-riformaCarlo Clericetti  : Piano Draghi-Macron, una conversione a metàGuglielmo Ragozzino   : La guerra anglo-olandese del petrolio

www.SBILANCIAMOCI.infoNewsletter n° 662 del 27 dicembre 2021Il conflitto Usa-Cina e la salvezza del pianeta  di Vincenzo ComitoLa sfida necessaria: trasporto merci a zero emissioni al 2050 di Anna Donati – Le emissioni di CO2 nel trasporto merci invece di ridursi sono aumentate negli ultimi 20 anni. Che fare? Le 8 raccomandazioni ai ministeri per la transizione energetica del Gruppo di lavoro Italia composto da aziende, associazioni di categoria, università, associazioni ambientaliste, esperti.
Vaccini e farmaci, bene comune: una proposta per la Ue  di R.G. – Presentata a Strasburgo la proposta di 50 esperti di farmacovigilanza, fatta propria dal Forum Disuguaglianze Diversità, per istituire un’agenzia europea pubblica per sviluppare e distribuire vaccini anche al Sud del mondo.

Recentemente la Commissione Europea, dopo lunghe esitazioni, ha proposto una lista di energie da considerarsi green e comunque finanziabili e accettabili nell’ambito delle politiche per la transizione ecologica. Tra queste sono state inserite, fra lo stupore dì molti, il nucleare e il gas.



0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *