I decreti “salva-italia” e “cresci-italia” hanno ricevuto molti consensi a livello europeo ed internazionale, sono stati accettati o subiti come amara medicina dalla maggioranza del Parlamento e, per quanto sostengono sondaggi, anche dal paese. Sono esplose, non solo verbalmente, le reazioni delle corporazioni storiche italiane ( avvocati, notai, farmacisti, professionisti) e quelle di categorie (come i taxisti) che hanno avviato o annunciato manifestazioni e scioperi di protesta. In questo scenario già surriscaldato si è inserita la “rivolta dei forconi” in Sicilia estesasi a macchia di leopardo in tutta Italia con gravi conseguenze per i rifornimenti ( grandi magazzini, aziende), episodi di violenza e con un morto al casello di Asti presidiato dai Tir in sciopero. Il decreto per introdurre norme di liberalizzazioni in 15 settore ha sollevato un intenso dibattito che verte su un focus ben preciso “ si è liberalizzato poco per far scendere prezzi e tariffe, si è usato guanti bianchi verso banche e assicurazioni”. Si aggiunge “perché iniziare e prendere di punta i taxisti?” ed altro ancora.

Abbiamo scelto alcuni articoli di commento, da fonti diverse, non tutti approfondiscono cosa in effetti serva ( quali nome si e quali no) per la liberalizzazione del mercato, ovvero norme che incentivino alla corretta concorrenza. Le liberalizzazioni non sono quindi sinonimo, automatismo di privatizzazione ma norme per modificare la posizione di “dominio” nel mercato di un ente pubblico o di una azienda privata, o meglio un "cartello" di privati come di solito accade, oppure di corporazioni categoriali e/o professionali.

Alleghiamo 15 primi articoli per saperne di più

Allegato:
5 articoli lavoce-new.doc
Spazio ai giovani, stop tasse occulte_Monti.pdf
Bruxelles promuove la ricetta Monti.pdf
Le resistenze del Professore_Giannini.pdf
La prima scossa necessaria_Giannino_21-1-12.pdf
Liberiamoci dallo stato_Masneri_Il Foglio.pdf
Più taxi per tutti_Carlini.doc
Tassisti, parliamone_Viale.doc
Professionisti indignati_Italia Oggi.pdf
Due ragioni per essere ottimisti_Ricolfi.doc
Berlusconi pronto a tornare_Sallusti.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *