Il documento Rivalutare il lavoro e il protagonismo dei lavoratori di Sandro Antoniazzi e Sandro Campanini (www.c3dem.it) è in rete da luglio per sollecitare confronto e approfondimento su questo tema: dopo il declino della classe operaia, la classe lavoratrice può essere ancora un soggetto (non il solo, ma un soggetto importante) del cambiamento sociale?  E come?

E’articolato in quattro punti. Inizia così. A livello dell’economia globale, l’attuale intrinseca debolezza del movimento dei lavoratori costituisce una delle principali causa del formarsi delle enormi diseguaglianze che continuano a progredire senza  tregua. Le cause di questa crisi sono fin troppo note: globalizzazione, delocalizzazione, tecnologie a risparmio di lavoro, finanziarizzazione, cui vanno aggiunti, sul piano politico, il crollo dei paesi comunisti (che costituivano un argine, non per il merito, ma per la sola loro esistenza) e il progressivo deperimento dei partiti, che storicamente si richiamavano al lavoro.

Ciò di cui occorre prendere atto è che un intero sistema  di difesa e di promozione politica e sociale delle classi lavoratrici, durato oltre un secolo, è giunto alla sua fine.

Questi quattro punti non esauriscono  certamente l’ampia e complessa problematica del lavoro, ma hanno il vantaggio di presentarsi come operativi, di indicare un terreno sufficientemente articolato di temi su cui poter  lavorare costruttivamente da subito.

Essi sono pensati, almeno nelle intenzioni,  come punti unitari, che al di là delle diverse opzioni sindacali e politiche possano costituire una prospettiva su cui impegnarsi in  modo convergente senza preclusioni ideologiche, anche perché tale prospettiva non può che essere unitaria.

Infine nella situazione presente  in cui non si può più contare sulle forze tradizionali del movimento operaio, il cattolicesimo democratico potrebbe costituire almeno un ambito di stimolo e di riflessione per favorire il riattivarsi di un processo collettivo di cultura sociale che ricomprenda e faccia leva sul lavoro.(…) per proseguire aprire l’allegato

http://www.c3dem.it/rivalutare-il-lavoro-e-il-protagonismo-dei-lavoratori/

Allegato:
rivalutare_il_lavoro_e_il_protagonismo_antoniazzi-campanini.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *