Federalismo fiscale a regime nel 2018. Altro passo importante per il federalismo fiscale. Giovedì 24 marzo la Commissione bicamerale ha approvato il decreto legislativo sul federalismo regionale. Decisiva l’astensione del Pd. No di Casini e di Pietro. Il Dlgs è stato modificato rispetto al testo governativo introducendo un articolo riguardante il trasporto pubblico locale e la restituzione dei 425 milioni di euro previsti promessi alle regioni nell’accordo del 16-12-10. Modifiche anche per Irpef: dal 2013 l’aliquota addizionale Irpef potrà essere aumentata dagli attuali 0.9 al 3% (nel 2015). Per coloro che non superano un reddito imponibile pari a 15.000 euro, si potrà applicare solo l’aumento da 0.9% a 1.4%.

Sul federalismo fiscale si stanno giocando più partite politiche e sociali. Sono provvedimenti che intervengono sulle dinamiche e su mutamenti di una massa di spesa di 270 miliardi all’anno, una buona fetta della spesa pubblica italiana. Non ci saranno più in futuro ripani statali ai diavanzi delle Regioni. Si supererà quell’anomalia contabile del tutto italina che impedisce di confrontare i bilanci pubblici di circa 9.700 enti, non riuscendo – oggi – a sapere quanto Regioni, Province e Comuni spedono ad esempio per  lafamiglia. Le nuove norme prevedono di esentare dall’incremento delle tasse (Irpef) i redditi sotto i 15.000 € e ciò è troppo limitativo: poco oltre la soglia di povertà relativa. Non c’è dibattito nel paese pur essendo in gioco la fruibilità popolare dei servizi, la loro efficienza e costi, l’equità contributiva, la responsabilità per i bilanci pubblici con sanzioni ed incentivi. L’attenzione popolare, dei sindacati, dei movimenti è su altre cose.

Per essere più informati alleghiamo alcuni articoli e schede sul decreto relativo al federalismo fiscale, invitandovi a rileggere quanto abbiamo già pubblicato sui decreti del federalismo comunale, che riposizioniamo in prima pagina. Rileggete anche l’articolo di Pierre Carniti che spara palle incatenate contro questo modello di federalismo fiscale.

Allegati

  • Sette anni all’alba del federalismo  di    E.Bruno su Il Sole del 27 marzo
  • Accordo sul federalismo regionale         E.Bruno e R.Turno  su Il Sole del 25 marzo
  • Le schede degli 11 decreti per il 2018    da Il Sole 24 Ore del 27-3-11
  • La lente sul federalismo regionale         da relativo sito web del 28-3-11
  • Il testo del decreto legislativo                    approvato il 24 marzo 2011

Allegato:
Sette anni all’alba del 2018_Bruno.doc
Accordo sul federalismo regionale_Bruno-Turno.doc
La riforma in undici decreti entro 2018.doc
Lente sul federalismo regionale_28-3-11.doc
decreto-federalismo-fiscale.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *