Verso le elezioni europee. Mancano meno di 50 giorni. La campagna elettorale, già avviata, si sta delineando su tre principali orientamenti. Il primo, mantenere il modello politico-finanziario dell’ultimo decennio con lievi revisioni. Il secondo, innovare il ruolo della BCE con l’acquisto diretto dei titoli di Stato immettendo così liquidità nel circuito, con il varo dei Bond per sostenere gli investimenti, con norme più flessibili per deficit e rientro dal debito. Il terzo, uscire dall’euro e riprendere la sovranità delle Nazioni. Su questo sarà chiamata ad esprimersi, dal 22 al 25 maggio, la popolazione di 28 paesi aderenti in cui vivono 505 milioni di persone, di cui 329 milioni nell'area euro. Si dvranno eleggere 751 parlamentari ( all'Italia ne spettano 73). Circa 400 milioni sono gli elettori chiamati alle urne.

Nei prossimi nostri aggiornamenti produrremo schede di lettura sulle proposte presentate dalle principali liste in campo. Pensiamo che sia utile, in questo articolo,  ricordare come funzionano la Commissione, il Consiglio, il Parlamento dell’Unione Europea. Come si prendono le decisioni.

Per la prima volta, con le elezioni del 25 maggio, grazie all’entrata in vigore delle norme del Trattato di Lisbona, le massime cariche europee non saranno più decise all’unanimità dai capi di governo. Il Parlamento avrà un ruolo decisivo per indicare il Presidente della Commissione, tenendo “ in considerazione i risultati delle elezioni di maggio” le cui liste indicano un nominativo per tale incarico. Anche questa è una novità. La fine della regola dell’unanimità negli organismi pone fine a quel diritto di veto più volte minacciato da questo o quel paese per bloccare tutto e utilizzato un paio di volte dal governo britannico per bocciare candidati europeisti progressisti o per far passare candidati con poco prestigio come si è potuto ben constatare. Un solo esempio per tutti: l’Europa non ha una politica estera comune. Chi si ricorda il nome del ministro degli Esteri e le azioni portate avanti? Chi aveva determinato quella scelta?

Alleghiamo

  • Europa istruzioni per l’uso, tratte da Con, mensile dei soci coop, del mese di marzo-aprile 2014. Poche pagine di efficace sintesi.

 

 

Allegato:
europa_funzionamento_e_voto_notiziario_soci_coop.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *