Entro Maggio è annunciato il decreto interministeriale sulla salvaguardia previdenziale dei 65mila lavoratori cosiddetti «esodati». Dopo l’ultimo incontro a Roma  ( tavolo tecnico)  i sindacati si sono dichiarati insoddisfatti e non hanno ancora ricevuto alcun testo del decreto. Si rivendica una sola cosa semplice: il rispetto dei requisiti al momento dall’uscita dal posto di lavoro per TUTTI  lavoratori in mobilità ed in esodo: per quelli usciti prima della legge 122 del governo Berlusconi/Tremonti e per quelli usciti prima della manovra Monti/Fornero.

A Torino, il 28 maggio alle 11,30, si svolgerà una riunione congiunta della III e IV Commissione Consiliare della Provincia sulla questione esodati, nel corso della quale saranno auditi i parlamentari ed i senatori del Piemonte.

Il Comitato Lavoratori in Mobilità ma Senza Pensione  ha organizzato con CGIL, CISL, UIL una presidio per tale data davanti alla Provincia, in Via Maria Vittoria 12, Torino, ed invita alla partecipazione.

Il Comitato Lavoratori in Mobilità ma Senza Pensione, circa 640 aderenti, è contattabile al seguente indirizzo  e-mail: comitato.lav.mobil@hotmail.it

Allegati

  • Nota della Cgil del 23 maggio
  • Articolo Il Sole 24 Ore del 23 maggio

Allegato:
nota_incontro_con_il_ministero_del_lavoro_su_esodati_22_maggio_.pdf
articolo_il_sole_24_ore.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *