Puntualmente, in prossimità della legge di bilancio, Sbilanciamoci  pubblica il suo Rapporto – ormai noto come “Controfinanziaria”– che quest’anno ha per titolo: «Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente».

Il Rapporto esamina in dettaglio il disegno di legge di bilancio 2021 del Governo – che giudica insufficiente e carente di strategia e di coraggio – e lancia 111 proposte per un valore complessivo di quasi 36 miliardi per uscire dall’emergenza Covid-19 e imprimere un cambio di passo per la giusta ripartenza del Paese. Una manovra economica alternativa a saldo zero, articolata in sette aree chiave di analisi e intervento presentate nella scheda di sintesi in questa sequenza:

  • un fisco equo e progressivo per finanziare la ripresa. Se non ora, quando?
  • ridare centralità all’intervento pubblico e assicurare lavoro e reddito per tutti;
  • si esce dalla crisi solo investendo nella cultura e nei saperi;
  • l’emergenza Covid-19 non faccia dimenticare l’emergenza ambientale;
  • il welfare e la solidarietà come assi strategici per la ripartenza;
  • una moratoria sulle spese militari nel 2021;
  • promuovere l’economia che fa bene ai territori e alle persone che li abitano.

Qui il link per scaricare la scheda di sintesi

Qui il link per scaricare il testo integrale della Controfinanziaria

articoli correlati su www.sbilanciamoci.info, un clic sui titoli

MATERIALI  –  Un manuale per i cittadini sulla finanza pubblica 09/09/2020 – Sbilanciamoci

Mentre si avvicina il varo della Legge di Bilancio, “Sbilanciamoci!” pubblica un manuale per associazioni, movimenti, campagne, studenti e cittadini dal titolo “La finanza pubblica per noi”: un ebook scaricabile gratuitamente per chi vuole saperne di più e impegnarsi per cambiare le scelte di bilancio del nostro paese.

POLITICADieci punti per un’Italia in salute, giusta e sostenibile 01/05/2020 – Sbilanciamoci

Per realizzare l’Italia che vogliamo occorrono obiettivi chiari e progetti concreti. Per contribuire a definirli si propongono qui dieci punti su cui costruire un’alleanza tra organizzazioni sociali, sindacati, movimenti e campagne della società civile, comunità ed enti locali, forze politiche che condividono questa prospettiva.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *