Adesso Banca! Manifesto per la tutela del risparmio e del lavoro, verso una riforma socialmente utile del sistema bancario. Diffuso con firma First_Cisl e Cisl per sottolineare che “ le banche non sono case da gioco! devono tornare a essere la cassaforte del risparmio ì degli italiani, il terreno fertile su cui far crescere le risorse del paese, le banche non  comprano e non vendono denaro, ma fiducia. La fiducia dei risparmiatori, delle famiglie, delle imprese. una fiducia che è stata in troppi casi tradita”. Nei sei punti del Manifesto (v.allegato) non c’è la richiesta della separazione delle attività:banche commerciali e banche d’affari.

Alle prime vanno riservate esclusivamente la tutela del credito e degli investimenti nell’economia reale, alle seconde le attività della finanza a alto rischio (es. derivati e affini). I sei punti affrontano e propongono cose importanti per il buon funzionamento di questo sistema bancario, eppure in molti seminari sulla crisi finanziaria, esplosa nel 2007 che si trascina tutt’oggi, la commistione delle attività speculative (prodotti finanziari ad alto rischio) con quelle della tutela del risparmio e degli investimenti, è stata costantemente indicata come una delle cause da rimuovere per riportare ordine nella finanza. Una dimenticanza o un allineamento del sindacato First e della Cisl con l’indirizzo del sistema attuale bancario? Anche su Bankitalia, ora controllata da chi dovrebbe controllare, nulla da dire?

Costituzione Italiana

Art.41 L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali [cfr. art. 43].

Art. 47. La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito.

Allegato:
adesso_banca_first_e_cisl_manifesto.doc
adesso_banca_manifesto_first_e_cisl.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *