E’ certamente utile continuare a riflettere sui risultati delle recenti elezioni amministrative. Per quanto riguarda la provincia di Torino i fatti più rilevanti sono avvenuti, a nostro avviso, ad Avigliana ed a Rivalta. Su questo sito è già presente un commento sul risultato elettorale di Avigliana, proseguiamo con quello di Rivalta ( 19.668 abitanti) commentato anche con il suggestivo titolo “Rivalta la piccola Parma”. In questi due Comuni della prima e seconda cintura Torinese il principale partito del centro-sinistra ha scelto di costruire altre alleanze ed ha perso clamorosamente. In entrambe le città è ben vivo il movimento No-Tav che ha un significato che va ben oltre al progetto della nuova linea Torino-Lione e della costruzione del megatunnel Italia-Francia. Rivalta è contigua alla collina morenica rivolese che dovrebbe essere perforata per facilitare il collegamento con lo scalo ferroviario di Orbassano.

Nell’editoriale “Qualcosa a sinistra”  Tiziano Picco (Luna Nuova – bisettimanale territoriale) pone alla dirigenza torinese del Pd una precisa domanda “..avete mai pensato di abbracciare la causa ambientalista?” proseguendo con interessanti riflessioni. Nel caso della Torino-Lione  non si può non sottolineare che le ragioni ( miliardi spesi per un’opera che funzionerà non prima di vent’anni) che le ragioni dei No Tav che  considerano sbagliata o non prioritaria tale grande opera infrastrutturale trvano consenso in un'area elettorale vasta.

In allegato due articoli

  • Rivalta la piccola Parma del Piemonte M.Giacosa su La Repubblica
  • Rivalta premia No Tav, “Qualcosa di sinistra” T.Picco su Luna Nuova

Allegato:
rivalta_la_vittoria_notav.pdf
rivalta_piccola_parma.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *