Non è una notizia da prima pagina sui giornali italiani, né per le aperture dei notiziari televisivi. Per questo non sono in molti, salvo quelli che se ne occupano professionalmente, a sapere che i metalmeccanici  tedeschi del Baden-Wurttemberg (ma per accordo tra le parti, sarà esteso a tutti i Land)  hanno rinnovato il contratto con un aumento salariale immediato del 4,3%. E’ l’aumento più cospicuo dal 1992 e quello più significativo dopo circa dieci anni di moderazione salariale. Sicuramente seguiranno altre intese in altri settori, della stessa consistenza. Si tratta di un risultato che farebbe strabuzzare gli occhi a qualsiasi metalmeccanico italiano, anche in periodi di congiuntura economica positiva. Anche perché, nel contempo, quel rinnovo prevede che le aziende si impegnano ad assumere a tempo indeterminato gli apprendisti e quei lavoratori interinali che sono stati utilizzati per oltre due anni.

  • Per saperne di più leggi l'articolo di Raffaele Morese tratto da www.nuovi-lavori.it

 

 

Allegato:
la_lezione_tedesca_sui_salari_morese.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *