L'appuntamento torinese del fine settimana è la manifestazione nazionale NoTav in Val di Susa, che si annuncia plurale, partecipata e pacifica. Per Sabato 25 febbraio, ritrovo alle ore 13 alla stazione di Bussoleno.  partenza alle ore Alberto Perino, leader del movimento, ha parlato chiaro, senza peli sulla lingua, rivolgendosi alle diverse anime del variegato movimento No Tav. Ci ha messo, come si suol dire, la faccia affermando “ Sarà una marcia pacifica da Bussoleno a Susa, come alle origini del movimento popolare…Se qualcuno pensa di venire qui a fare casino, non paghi nemmeno l biglietto, non prenda il pulman e se ne stia a casa. Sarà una manifestazione ala moda nostra, per le famigie, con i sindaci e gli amministratori. Non vogliamo problemi di scritte sui muri come è successo a Torino e Milano. E a fine marcia il Comitato di Sant’Antonino passerà a pulire la strada percorsa”.

Una manifestazione popolare contro il tunnel della Valsusa e, più in generale, contro lo spreco di denaro pubblico e la militarizzazione di un’intera Valle. Per indirizzare gli investimenti su opere più  urgenti e sostenibili.

Sui siti No Tav (www.notavtorino.org ; www.notav.eu ) ampia informazione. Compresa quella che denuncia il fatto che i media abbiano sbiancato ( ovvero non l’hanno né diffusa né commentata) una clausola del recente accordo intergovernativo dalla quale si evince che non c’è ancora il via libera ai lavori e non è neppure sicuro che il contributo della Eu arrivi al 40%.

Allegati

  • Ambientevalsusa_Mailing n 11
  • Il testo dell’accordo Italia-Francia del 30 gennaio 2012

Allegato:
il_testo_integrale_e_la_cluasola_sbiancata_dai_media.doc
ambientevalsusa_n_11.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *