Boom di progetti di ricerca per l'asse Powertrain-Politecnico. Diesel di ultima generazione per gli otto stabilimenti nel mondo ed anche la messa a punto del controllo elettronico è fatta in "casa", qui a Torino. Alla General Motors ora vanno stretti gli spazi in corso Castelfidardo. Dieci anni fa, dopo la separazione dalla Fiat di Marchionne, hanno iniziato in 60, ora sono 600 con l'obiettivo di crescere fino a 800. Nel prossimo periodo saranno assunte 50-60 tecnici all'anno, provenienti in gran parte dal  Politecnico. Sono assunzioni vere, diverse da quelle della Maserati di Grugliasco che recupera un piccola parte dei lavoratori della Mirafiori ancora in gran parte in parcheggio in Cig .

Allegati

  • La sfida torinese di General Motors di S.Parola La repubblica 20-6-14
  • Cuor di Torino  di M.Maggi  Espresso 3-7-2014

 

Allegato:
la_mole_targata_gm.pdf
cuor_di_torino_espresso.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *