Più articoli sono stati pubblicati ad un anno dalla scomparsa di Sergio Marchionne. Quelli di Giuseppe Berta e Paolo Bricco (v.allegati) ci sembrano i più completi per capacità analitica e per l’autonomia di valutazione  indicando anche i punti che il grande timoniere sottovalutò (es. auto elettrica). Nulla di simile si legge nei documenti dei sindacati del Sì, che pure hanno periodici incontri sulla strategia di FCA, e perseverano nel loro poco comprensibile niet  per includere la Fiom a questo tavolo di confronto. Il dato certo, a dodici mesi di distanza dal vuoto lasciato da Sergio Marchionne, è che Fca vale molto meno.

Il primo giugno 2018, giorno della presentazione del piano industriale a Balocco, il gruppo automobilistico era arrivato a valere in Borsa quasi 29 miliardi di euro, oggi viaggia intorno ai 19 miliardi; dieci miliardi di capitalizzazione in meno, ma anche il ritorno al dividendo per i soci, utilizzando una consistente quota di quanto incassato per la cessione di Magneti Marelli (azienda strategica per le batterie) e un dossier, quello delle alleanze, esplorato, avviato ma ancora incompiuto, incerta tra alleanze e “spezzatino”.

Un anno dopo la morte di Marchionne, Fca non sa come usare l’eredità del manager che voleva rivoluzionare il settore auto. Un anno fa era iniziata la marcia verso il mutamento del paradigma tecnologico. Adesso però è tutta un’altra velocità. Il passaggio di consegne era stato pianificato, ma l’improvvisa scomparsa del manager sconvolse le procedure. Il ruolo di Elkann. L’arresto di Carlos Ghosn (Renault-Nissan) ma soprattutto l’annuncio di enormi investimenti sul settore teck applicato all’automobile. II recente giudizio di Goldman Sachs su Fca, le difficoltà del gruppo in Europa, in nord America e in America latina.. Successi e fallimenti: le tre eredità sul futuro dell’auto (la visione macroeconomica sulle tendenze dell'industria dell'auto, l'evoluzione dell'impresa da Fiat a FCA, la cultura nel senso di una idea di mondo).

Sulla visione globale: l’industria internazionale dell'auto sta sperimentando una riconfigurazione che il manager italo-canadese non aveva previsto.

Vedi allegati e articoli correlati

  • Successi e fallimenti,le tre eredità_Bricco_Sole
  • Fca tra alleanze e spezzatini_Mangano_Sole
  • Un anno dopo Marchionne_Il Sole
  • Cresce gruppo PSA su spazio lasciato dai Fca_ Scafati_FQ
  • Fca a senso unico cresce solo in Usa_Berta_Cronaca To Corrriere della Sera
  • Fca vince scomme4ssa in Usa perde colpi in Eu_Griseri_Rep
  • Fca perde il 19,4% in Europa a Luglio_Stampa

Allegato:
il_grande_timoniere_berta_il_foglio.doc
successi_e_fallimenti_le_tre_eredita_bricco_sole.doc
fca_sretta_tra_alleanze_e_spezzatino_mangano_sole.doc
un_anno_dopo_marchionne_bricco-mangano.doc
cresce_il_gruppo_psa_su_spazio_lasciato_da_fca.pdf
auto_fca_perde_il_19_a_luglio.doc
fiat_a_senso_unico_berta_corriere_sera.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *