I tagli della politica sono passati tutti nella corsia del …binario morto. Anche con operazioni sfacciate come la presunta riduzione dell'indennità che è stata in seguito "smascherata" come la mera rinuncia ad uno dei tanti adeguamenti automatici in base al tasso dell'inflazione. La presenza di copiosi finanziamenti pubblici ai partiti (che vanno dai "rimborsi elettorali" ai finanziamenti alla loro stampa), gli incentivi ed i tanti benefit  ai politici, l'assenza di meccanismi di rimozione dalla scena pubblica di politici palesemente corruttibili, la mancanza di adeguati meccanismi di controllo sulle spese effettive per l’attività politica ( informare i cittadini, formazione qualificata per eletti e militanti) , sono temi che si collegano o vanno tra loro correlati per formulare nuove proposte.

Allegati

  • un articolo (Giulio Zanella) che tratta dei finanziamenti pubblici ai partiti e alla loro stampa;
  • una brevissima e pungente annotazione (Mario Dellacqua) sulle costose agende distribuite ai Senatori.

 

 

 

Allegato:
finanziamenti_ai_partiti_e_ai_politici_zanella.doc
agende_e_senatori.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *