Un altro stabilimento Honda in Cina è entrato in sciopero. Si tratta della fabbrica di Forshan produttrice di tubi di scappamento per le aziende automobilistiche della grande provincia di Guangdong. Come conseguenza dello sciopero la Honda ha annunciato l’interruzione della produzione nell’unità di Guanqi ove si assemblano i modelli più popolari compreso l’Accrd, il minivan odyssey. La direzione afferma di non conoscere le richieste degli scioperanti e quanti dei 490 lavoratori partecipino all’azione.

In realtà gli operai di Forshan sembrano ispirarsi dal successo ottenuto nello stabilimento Honda che si trova nella stessa zona , il delta del fiume delle perle, ove 1800 lavoratori hanno ottenuto un aumento salariale del 24-33 per cento.

G. Crothal collaboratore del bollettino Cina labour , un’associazione per i diritti umani basata in Hong Kong ha dichiarato: “ Nell’ultimo decennio abbiamo visto ondate di protesta ma per frequenza e intensità quella in corso è più forte”.

In un report del bollettino “ attivismo lavoratori in Cina “ si parla di processi di imitazione. Lo sciopero ( e il successo ) di un’azione rivendicativa ispira azioni simili nelle aziende dello stesso territorio ove giunge l’informazione.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *