S’intensificano le critiche politiche verso la Germania che ostacola un’azione più efficace della Bce con l’acquisto diretto dei titoli di stato per il finanziamento dei debiti. In queste ultime ore il giudizio più duro è stato quello del Presidente dell’Eurogruppo Juncker “La Germania tratta l’Europa come una sua figliale”. Da tempo la Germania finanzia il suo debito a tassi bassissimi, negli ultimi tempia addirittura a tasso negativo: i risparmiatori preferiscono perdere un po’ di capitale in nome della sicurezza in cui lo depositano. Da un paio di mesi s’insiste con forza, in particolare da Francia, Spagna, Italia che ciò non corrisponde alla situazione reale economica-finanziaria dell’Europa. Da tempo in Germania è in atto un braccio di ferro tra “falchi”( in prima fila la Bundesbank)  e “colombe” per quanto riguarda il ruolo della Bce a stampare moneta per tagliare le unghie alla speculazione finanziaria più sfrenata. Il segretario del Tesoro degli Stati Uniti, Timothy Geithner, e il ministro delle finanze della Germania, Wolfgang Schäuble, hanno espresso «fiducia» nelle misure varate dall'eurozona per riformarsi e arrivare in ultima istanza a una maggiore integrazione fra i paesi membri. Nel corso del loro recente incontro, inoltre, i due ministri hanno parlato degli «sforzi considerevoli» varati in questi mesi dall'Italia e dalla Spagna.

Alleghiamo l’intervista rilasciata dal ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble a La Repubblica domenica 29 luglio. Contiene giudizi sul ruolo delle agenzie di rating “..e poi mi lasci dire che i mercati finanziari non prendono tanto sul serio le agenzie di rating..” e sui vantaggi della Germania a stare nel’euro “..Nessun altro paese approfitta e trae vantaggi dalla moneta unica e si rafforza con l’euro come la Germania. Per questo è giusto che noi tedeschi diamo un contributo forte alla soluzione della crisi….”.  L’intervista di cui alleghiamo il testo integrale è da leggere con attenzione. I media hanno focalizzato la loro attenzione sui “falchi” ed anche per il potente  ministro delle finanze tedesco hanno sottolineato alcune sue precisazioni sul debito greco ed oscurato altri passaggi importanti ( tra questi quanto segnalato nella nostra introduzione). Così si fa più esteso il partito dei falchi tedeschi anzichè dare forza ai tedeschi sinceri europeisti.

Leggi l'intervista allegata del ministro W.Schaeuble

Allegato:
lintervista_a_schaeuble_29-7-12.pdf
euro_il_momento_decisivo_juncker.doc
schaeuble_ed_i_media_29-7-12.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *