Che rapporto c’è fra la crisi greca e il dibattito sulla riforma dell’articolo 18 in Italia? A un primo sguardo nessuno. Ma un rapporto, piuttosto stretto, esiste se guardiamo alla politica europea. L’accanimento contro la protezione dai licenziamenti individuali ingiusti è figlio della stessa politica, sostenuta dall’asse Berlino-Bruxelles, la cui applicazione ha prostrato il paese ellenico. Il modello a cui il governo sembra tendere è quello americano della flessibilità selvaggia, i cui danni diventano particolarmente devastanti in una situazione di crisi. L’articolo 18 sarebbe molto probabilmente privo di interesse nel quadro della recessione che attraversa l’Italia, se il governo Monti non dovesse rendere conto alla tecnocrazia di Bruxelles. Non a caso, quando nel mese di gennaio fu condotta un’inchiesta fra le imprese italiane sui problemi che bloccano la crescita, il 99 per cento indicò diverse cause, e nessuna l’articolo 18.

Allegato – Dalla Grecia all’articolo 18 di Antonio Lettieri su www.eguaglianzaelibertà.it

 

Allegato:
dalla_grecia_allart_18_lettieri.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *