E’ arduo in Italia, stante l’elevato tasso di faziosità dei commenti politici e spesso anche dei media, disporre di descrizione oggettive dei fatti a cui far seguire i commenti. Andrea Rossi, su La Stampa, ci prova ricostruendo fatti e dati sul bilancio del Comune di Torino, lasciando ai lettori il giudizio. Descrive  la differenza tra l’opzione del pre-dissesto, ipotizzato dalla giunta Appendino, e il mantenimento della responsabilità di gestione pur nella rigidità degli obiettivi indicati dalla Corte dei Conti (80 milioni di risparmi e tagli), che fin dai tempi della Giunta Fassino ha messo sotto le sue lenti le carte amministrative.

Chiara Appendino ha deciso: il Comune di Torino non chiederà il pre dissesto. Sceglierà una strada diversa: anziché le misure imposte dal piano di riequilibrio pluriennale concorderà un percorso con il supporto della Corte dei Conti nel quale sarà però lei a decidere quali misure adottare e ad assumersene la responsabilità politica del risanamento. Così inizia l’articolo di Andrea Rossi (…) vedi allegato

In “L’ultima Fermata, autunno caldo di Appendino” Michele Ruggiero, su Nuova Società, fa il punto e commenta la vicenda della Linea 2 Metropolitana, da progettare in tempi rapidi per non perdere il contributo dello Stato, e la situazione finanziaria grave del Gruppo Torinese Trasporti (Gtt). La situazione trasporti è indicata, nel sottotilo, come “ormai nel baratro: un settembre horror per la sindaca” . Con l’articolo alleghiamo l’editoriale di Diego Novelli, che motiva il rinnovamento editoriale e il trasferimento della direzione e della proprietà della testa ad Andrea Doi.

A Roma, Virginia Raggi alle prese con un’eredità ben più gravosa di quella torinese, sceglie una strada e un metodo del tutto diversi da Chiara Appendino, contesta il rapporto dell’Oref (Organo di Revisione Economico Finan­ziari,  un organismo statutario dell’Assemblea capitolina) con un invito dal sapore grillino di badare alle proprie competenze non invadendo quelle che spettano al Consiglio Comunale. L’Amaca di Serra (allegato) e l’editoriale di Salvatore Merlo su Il Foglio (allegato) commentano severamente questo comportamento, anche per i giudizi espressi in passato su tale organismo dalla Raggi all’epoca della giunta Marino.

Per conoscere qualcosa in più aprire gli allegati

Allegato:
tagli_per_80_milioni_piano_risanamento_appendino.doc
lultima_fermata_ruggiero_ns.pdf
comune_2018_di_tagli_rossi.doc
lamaca_di_serra_1-10-17.doc
il_disastro_raggi_sul_bilancio_merlo_il_foglio.doc
oref_e_corte_dei_conti.doc
leditoriale_di_diego_novelli_.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *