Mario Dellacqua così inizia. Come contrastare l'odio verso gli immigrati e l'opposizione ad ogni accoglienza? Servono i toni della derisione e del disprezzo usati dal recente intervento di Alessandro Dal Lago sul “Manifesto” del 27 ottobre? Mi sono sorpreso ad usarli anche io in qualche occasione, specie quando vedevo che la crudeltà si unisce alla viltà di chi i profughi li preferisce morti in fondo al mare o a casa loro, ma non osa dirlo.

Avevo le mie ragioni, ma sbagliavo lo stesso, anche quando li chiamavo “miti carnefici” citando il Montale del 1938. Si può permettere queste intransigenze solo chi vive in ambienti protetti e incontaminati. Ma se vivi in una zona di frontiera, meglio non scavare trincee nelle quali seppellirsi con le proprie certezze. Magari distribuendo patenti gratuite di ignoranza e intelligenza. Magari fabbricando stereotipi. (…) per proseguire aprire allegati

 

Allegato:
andare_a_quel_paese_dellacqua.doc
perche_la_paura_prende_la_strad_dellidiozia_dal_lago_manifesto.doc
la_reazione_irrazionale_di_chi_e_lasciato_solo_orsina_la_stampa.doc
il_modello_di_accoglienza_da_esportare_buccini_corsera.doc
aiutare_i_migranti_a_casa_loro_mingardi_la_stampa.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *