La newsletter n.288 di dicembre di www.nuovi-lavori.it pubblica otto articoli sulle scelte che stanno maturando sul destino di Tim-Telecom e dei suoi 42.000 dipendenti, sulla rete unica a banda larga e eventuale “spezzatino”, sull’attivazione della golden shere da parte del Governo. Sono problemi che hanno come comun denominare la transizione digitale nel nostro paese, in grave ritardo rispetto la gran parte dei paesi europei. Cgil-Cisl-Uil, anziché dividersi, sono chiamate a scegliere proprio questa vicenda per definire la difficile unità strategica confederale che ancora latita. Di seguito gli otto abstrac con link attivo per la lettura.

Anche i lavoratori devono avere la loro golden share di Raffaele Morese – TIM ha circa 42.000 dipendenti. Una delle poche grandi aziende rimaste in Italia dopo il salasso degli ultimi venti anni di mancata politica industriale dello Stato, di liquefazione delle Partecipazioni Statali e di vendite dei gioielli di famiglia da parte dei tradizionali capitalisti italiani. Leggi tutto 

Siamo all’epilogo di una storia aziendale non esemplare? di Nunzia Penelope – Chissà perché nessuno ha ancora provato a trarre una serie Tv dalle vicende di Telecom Italia. Eppure, alcuni decenni di vicissitudini consentirebbero di realizzare parecchie e appassionanti stagioni degne del Trono di Spade, sia pure esponendosi al rischio di una certa ripetitività. Leggi tutto

Non perdere le occasioni per far contare i lavoratoridi Giorgio Benvenuto – È faticoso in Italia superare la fase dell’emergenza dall’epidemia Covid per imboccare la via delle riforme. Si sprecano i buoni proponimenti, si indicano ipotesi concertative, si evocano di tanto in tanto patti sociali. Ma poi tutto si riduce a continui bracci di ferro tra le varie posizioni di bandiera, evocando quasi sempre proposte che appartengono al passato. Leggi tutto

Gli assets strategici e il controllo sociale di Luigi Agostini- Tra varianti e vaccini, tra corsa all’accaparramento, per sé, delle risorse dello Stato ad opera dei tanti interessi lobbistici, sta passando in secondo piano la questione essenziale: l’assetto futuro del Paese. Proprio mentre si programma la “Transizione Digitale”, si rischia di passare ad un Fondo di Investimento americano, la dorsale comunicativa del Paese. Leggi tutto

Una OPA che puo’ franare sui dettagli di Innocenzo Cipolletta – L’anomala proposta di OPA da parte di KKR nei confronti di Tim può forse aiutare a fare chiarezza sul futuro di questa importante azienda, dopo che sembra tramontata l’idea di costruire una rete unica sotto il controllo di Tim, come avrebbe voluto l’azionista di maggioranza relativa, Vivendi. Leggi tutto 

I veri nemici di Telecom (oltre l’offerta di KKR)  di Roger Abravanel – L’offerta KKR, con l’autorevole eccezione del governo che ha sospeso il giudizio limitandosi a sottolineare il fatto positivo che le nostre aziende siano di interesse per investitori esteri, ha suscitato soprattutto reazioni di forte sospetto se non di manifesta ostilità. Vorrei provare ad aggiungere una prospettiva diversa al dibattito. Leggi tutto 

Oltre la rete unica: la via italiana alla connettività di Pieraugusto Pozzi e Bruno Somalvico – Nell’ultimo anno, la pandemia ha imposto ad imprese, istituzioni e amministrazioni una rapida digitalizzazione organizzativa e funzionale per garantirsi continuità operativa (remote working, didattica a distanza, front-office virtuali, eccetera). In molte aree del paese, queste modalità operative sono penalizzate dalla scarsa disponibilità di infrastrutture digitali di qualità adeguata. Leggi tutto 

Fondi pensione negoziali, investitori pazienti di Michaela Camilleri – In attesa di conoscere gli effetti di questa seconda ondata pandemica sulle performance dei portafogli previdenziali, gli ultimi dati statistici diffusi da COVIP evidenziano come i risultati delle forme pensionistiche complementari registrati a settembre abbiano proseguito la risalita iniziata nel secondo trimestre del 2020, tornando positivi per fondi negoziali e gestioni separate rispetto a inizio anno. Leggi tutto

Vedi anche articolo e video correlati

Opa Kkr su Tim e interesse generale. La rete che sarà e noi cittadini – Leonardo Becchetti – L’Avvenire https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/la-rete-che-sar-e-noi-cittadini

Video del Corriere della Sera “Perchè Kkr vuole comprare Tim?” https://video.corriere.it/economia/tim-kkr-perche-fondo-americano-vuole-comprare-maggiore-operatore-telefonico-italiano/a29b6afc-4bbc-11ec-a7de-29504a6b0429?vclk=video3CHP%7Ctim-kkr-perche-fondo-americano-vuole-comprare-maggiore-operatore-telefonico-italiano

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *