Censis: gli investimenti esteri in Italia crollano del 58%. La variazione è calcolata rispetto al 2007,  nel 2013 raccolti 12,4 miliardi, l'1,6% dello stock mondiale. Il Censis analizza le principlai cause. Sul Paese pesano le difficoltà per avviare un'attività imprenditoriale, mediamente 233 giorni, siamo al 65esimo posto per procedure, tempi e costi. Per risolvere una disputa relativa a un contratto commerciale il sistema giudiziario italiano impiega in media 1.185 giorni, Gli scandali di corruzione ( gare pilotate per appalti e commesse) allargano il deficit di reputazione del nostro paese. Eppure  i governi che fin qui si sono succeduti, la Confindustria costantemente, gli abbonati del "coro" ci hanno “cantato” e raccontato un’altra storia, quella che erano i sindacati italiani con le loro rigidità e i loro  tabù ( articolo 18 in primis) a tenere lontano dall’Italia gli investitori stranieri. Si può voltare pagina, è tempo di non perdere pòiù tempo! Ma c'è chi riparte dall'antico refrain per avere um mercato del lavoro con più flessibilità in uscira indebolendo ulteriormnente l'art.18, come chiede la Confindustria di Suinzi ottenendo l'attenzione "responsabile" del ministro del Lavoro Poletti.

In allegato

  • Sintesi dell’analisi del Censis da Economia & Finanza La Repubblica 7-6-14
  • Il malaffare la causa del declino del Sud_ Bini Smaghi_Il Sole 8-6-14

 

Allegato:
censis_crollano_gli_investimenti_esteri_del_58.doc
il_malaffare_causa_del_declino_del_sud_smaghi.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *