Ricordando un Amico – Nel periodo durante il quale ho ricoperto l’incarico di Segretario Generale della FNP di Verona. Un componente del Consiglio Direttivo di quel territorio, si chiamava Fausto Scandola. Un sindacalista vero, coraggioso, una persona altruista e onesta, che tanto ha dato alla cisl, burbero nell’apparenza, ma con un cuore immenso, sempre pronto ad aiutare (in silenzio) chi gli tendeva la mano. Non sempre avevamo identità di vedute, ma il giorno che ricorderò per sempre è stato quando, guardandomi negli occhi, mi disse “sei un vero amico”. Si! ho avuto questa riconoscenza, un onore del quale sono orgoglioso. Fausto per me non solo è stato un caro amico, è stato un fratello, un maestro.

Poi sono arrivati i giorni della sua ribellione al sistema di governo della CISL. Della sua iniziativa ne venni a conoscenza da un amico del Veneto che a sua volta lo aveva saputo da un pensionato di altra regione. Qualcosa avevo intuito perché alcuni giorni prima Fausto mi disse” Ti devo chiedere scusa”, risposi, “di che, non capisco”, “capirai, probabile che ti attribuiscano qualche responsabilità per quanto sto facendo, sappi che se ciò dovesse accadere saranno stati altri che strumentalmente lo faranno, mi dispiace per tutti gli amici che per colpa mia saranno additati come miei complici, ma dopo quanto sono venuto a sapere non posso girarmi dall’altra parte. Le conseguenze e la responsabilità della mia azione sono solo mie. Non so come andrà a finire spero solo di poter contare sempre sulla nostra amicizia, ma se dovesse venir meno ti capirei”.

Questo è solo un esempio della statura dell’uomo.

Purtroppo poi il destino quest’uomo ce l’ha portato via, ma il suo pensiero è rimasto

Caro Fausto niente e nessuno, CISL compresa, potrà mai scalfire la nostra amicizia.

Luigi Bombieri 

******************************************************************************

Nota 1 Luigi Bombieri, già Segretario della Fnp del Veneto, commissariato dalla Federazione Nazionale Fnp alla vigilia di Natale 2017, su motivi risolvibili con una circolare, tra l'altro sollecitata dall'interessato.

Nota 2 –  Il clamoroso caso del Segretario Cisl di Livorno , Giovanni Pardini, che ha assunto figli, nuore e amici, la famiglia allargat, in strurre Cisl o possedute dalla Cisl al 100% ( es. Caf). Un caso isolato? Pardini insultò pesantemente Fausto Scandola. Aprire i due allegati per saperne di più.

In allegato

  • foto-manifesto di Fausto Scandola
  • Il clamoroso caso del Segretario Cisl di Livorno che assumeva famigliari_Repubblica
  • L'inulto a Fausto Scandola di quel Seg Cisl di Livorno – articolo su il9marzo.it

 

 

Allegato:
fausto_scandola.doc
il_giudizio_di_pardini_su_fausto_scandola.doc
sindacalista_cisl_che_assumeva_figli_e_nuore.doc

1 commento
  1. redazione-d84
    redazione-d84 dice:

    A sua difesa, Giovanni Pardini – segretario di lungo corso, con 3 mandati alla guida della Cisl di Livorno – si è così giustificato “Le assunzioni non mi sono mai state contestate in questi anni ed escono fuori ora?…”. Quanti altri casi, meno “sfacciati” ci sono, e sono conosciuti nella grande galassia Cisl? Perché le bocche sono cucite anche quando gli occhi vedono? Ricordiamo le parole di Fausto Scandola che usò l’espressione “rompere questo sistema” che allarmò il quartiere generale e per questo è stato inopinatamente espulso dalla Cisl: con tante, troppe bocche cucite. Ed ora punta al “soglio” della Cisl, Luigi Sbarra, un campione della trasparenza made Cisl Confederale, assunto in Anas in posizione apicale e subito “spedito” in aspettativa sindacale retribuita. Senza un giorno di lavoro? E’ così? Mai avuto risposte. Provate a leggere il Quadro C postato da Sbarra sul sito Cisl: non è immediata l’individuazione del presumibile reddito da Anas, una piccola nota servirebbe per la rasparenza sui redditi percepiti e da chi erogati. Anche per altri segretari. Anche una risoluzione migliore dell’allegato servirebbe a chi con ha una vista da falco.
    http://www.cisl.it/images/buste_paga/SBARRA_Redditi_2016.pdf
    La colpa vera di Pardini, sussurano molti in Cisl, è quella di aver esagerato..per il resto..il valore della famiglia,anche allargata, è ben salvaguardato – specie per la proria – da questa Cisl, che dispone di bei principi sulla carta e di tante deoghe e di comportamento flessibile..di moda con i tempi. Adriano Serafino

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *