Interviene Savino – admin 21 novembre 2019 – Savino Pezzotta ci manda un commento al post La ferrea legge dell’autocelebrazione, in cui si parlava anche di lui in relazione alla domanda di Vialba sul perché la Cisl avesse invitato alcuni ex segretari generali a commemorare Pastore, ma non Savino (e Bonanni). Ci sembra doveroso pubblicare il suo commento a parte, con il risalto che merita, per quello che Savino è stato come dirigente, ma soprattutto per le cose che dice che danno sempre motivo di riflessione. E ci piace sottolineare l’orgoglio con cui rivendica di essere un operaio.     il9marzo.it

———————————————————————————-

Quando dovevo prendere posizione l’ho presa senza timori. ma vorrei che le critiche fossero sul terreno della gestione politico-sindacale che anch’io rilevo carente. Se non vengo invitato alle commemorazioni non me ne dolgo e vivo serenamente nel mio buon ritiro . Non ho mai fatto parte a complotti sindacali assumendo con chiarezza le mie posizioni. Ho anche commesso errori, ma chi cammina corre il rischio di inciampare. Forse mi sono fidato troppo delle persone, ma sono sempre stato orientato dall’idea che fare il dirigente sindacale era un onore e un servizio. Non sono entrate nella Cisl per fare il sindacalista e il dirigente, ma perchè come operaio tessile ritenevo giusto associarmi con altri operai per far avanzare diritti e emancipazione. Mi è toccato fare il sindacalista , il dirigente e il Segretario Generale ma non ho mai dimentica to, come non dimentico tutt’ora che il mio impegno nasce dalla fabbrica e dall’essere operaio. Oggi seguo sui giornali la vicenda Ilva e tutte le altre e sento dentro di me la sofferenza che vivono gli operai. Si dice che la classe operaia non c’è più, ma gli operai esistono ancora e vivono una stagione delicata che avrebbe bisogno di essere meglio conosciuta. Rifletto ancora sul bel libro di Simone Weil : “la condizione operaia” e vi rintraccio molte verità che , purtroppo, sono dimenticate. Non tutti i sindacalisti sono opportunisti, ne conosco diversi che fanno onore alla Cisl e al sindacalismo. Questo è quello che mi gratifica a che mi fa restare iscritto a questa organizzazione.

Un commento – La maggioranza del gruppo dirigente della CISL è, purtroppo, ancora quello che ha sostenuto Bonanni nella sua azione, condotta con strumenti mafiosi, contro Savino Pezzotta nel 2006, solo sei mesi dopo il Congresso nel quale Savino aveva ottenuto oltre il 95% dei voti. E tutto perchè Savino non ha voluto accettare che Bonanni divenisse Segretario Generale Aggiunto ritenendo che questa proposta fosse motivata solo da ragioni di potere personale di Bonanni e non da esigenze della CISL. La storia ha dimostrato che Savino aveva ragione e per i componenti del gruppo dirigente che c’erano allora e ci sono ancora oggi deve essere difficile confrontarsi con la coerenza, l’onesta e la serietà di Savino, ragione per la quale preferiscono praticare la politica dell’ostracismo nei suoi confronti.

Gli ultimi articoli su www.il9marzo.it

Il sistema, e chi lo rappresenta  – admin 20 novembre 2019 4 Commenti

L’indimenticabile amico Fausto Scandola aveva denunciato il sistema, non le persone. Ovvio che poi qualcuno il sistema lo rappresenta. Dice bene Luigi Bombieri nel suo commento alla vicenda di casa Fim che abbiamo raccontato: e fa bene a ricordare che Fausto Scandola aveva posto il problema del sistema, non della correttezza personale di questo o…  Leggi il resto

Una vecchia storia di casa Fim – admin 17 novembre 2019 7 Commenti

Nel 2014, il segretario generale della Fim di un’importante città del nord Italia cessava l’aspettativa dall’azienda dalla quale era distaccato appena in tempo per rientrare nell’applicazione di un accordo di mobilità. Di per sé poco o nulla di strano; così come non è del tutto nuovo il fatto che, immediatamente, la stessa persona sia stata…Leggi il resto

Napoli, comincia il secondo tempo – admin 7 novembre 2019 19 Commenti

Il primo tempo si era chiuso sull’uno a uno. Le indagini penali sulla Cisl della Campania, aperte da una denuncia del commissario Piero Ragazzini contro Lina Lucci, avevano portato a processo non solo l’ex segretaria generale della Usr ma anche due persone che si erano adoperate a collaborare col commissario per raccogliere le accuse contro…Leggi il resto

La ferrea legge dell’autocelebrazione – admin 27 ottobre 2019 24 Commenti

La Cisl e il Partito democratico hanno, in forme diverse, un po’ lo stesso problema: gli ultimi due segretari prima dell’attuale. Nel Pd i due ex sono addirittura usciti dal partito; nella Cisl, invece, non si sono consumati strappi né scissioni ma semplicemente i due ex sono stati messi fra parentesi e poi abbandonati lì…Leggi il resto

Nicola Cacace – admin 25 ottobre 2019 0 Commenti

Riportiamo di seguito il testo della newsletter dell’Isril con cui Giuseppe Bianchi informa della morte di Nicola Cacace, che ricordiamo collaboratore di iniziative della Fai [prima del commissariamento] assieme allo stesso Bianchi, a Pietro Merli Brandini e a Sebastiano Fadda, ma soprattutto come persona ricca di idee e di passione, nonché protagonista della costruzione delle…Leggi il resto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *