Il 10 Gennaio la corte suprema di San Pietroburgo ha sentenziato che il sindacato MPRA deve essere disciolto. L'MPRA, (lega interregionale sindacale), è noto per la sua combattività nello stabilimento Ford nella città di Vsevolozhsk. E' la prima volta che la legge 2012 sulle ong considerate come “ ingerenze straniere” viene applicata ad un sindacato. L'MPRA è probabilmente il più noto sindacato russo.

Ha rapporti con la federazione mondiale sindacale “industrial unions” di cui è membro e da cui riceve sostegni per attività di formazione.Venne alle cronache nell'inverno 2007, quando dopo azioni di sciopero fu stipulato un accordo per aumenti di salario del l'11%, indicizzazione del premio di produzione all'inflazione annua, miglioramento condizioni di lavoro. Per parecchi anni i contratti alla Ford russa su condizioni di lavoro e retribuzioni sono stati considerati un modello che si è espanso ad altre aziende:VW,AutoVaz, e a dozzine di piccole e medie industrie sia russe che straniere

Il leader del sindacato, il saldatore Alexej Etmanov, divenne famoso e , nel 2011, venne eletto al consiglio regionale nelle liste del partito d'opposizione, ( centro-sinistra), si allontanò dal partito nel 2014 dal partito per la sua opposizione alla guerra in Ucraina.

La MPRA divenne , poco a poco, un problema per il sindacalismo ereditato dai tempi dell'Unione Sovietica. In passato si distribuivano favori che cadevano dall'alto ,nel modello MPRA si contratta. Cominciarono le critiche e le disinformazioni. Il culmine arrivò nel 2016. Una TV locale della città industriale di Kaluga in un video “anatomia di un sindacato”, accusò l'MPRA di legami con forze straniere per organizzare in Russia movimenti simili a quello di Kiev in Ucraina.

Lo scorso anno ,in Maggio, Ivan Remesio,un avvocato noto per la sua attività di screditamento dell'opposizione presentò una richiesta di scioglimento  del sindacato . Vi fu una rapida e formale inchiesta La prima domanda fatta dal procuratore inquirente fu, “che tipo di sindacato siete ? Cosa fate ?”e la richiesta venne assunta.

Il MPRA è condannato allo scioglimento per “ violazioni della legge e sistematica attività contraria alle regole.” Fu considerato fuori regola l'uso di frasi nei documenti di fondazione del sindacato, ad es. l'uso della definizione “ associazione sociale” in vece che “organizzazione sociale”, coinvolgimento in attività politica camuffata per attività sociale e finanziata dall'estero. L'accusa di finanziamenti esteri è basata sul ricevimento in un biennio  di 2500 e 3000 euro per l'organizzazione di corsi di formazione. Nello stesso tempo la MPRA ha regolarmente pagato la sua quota di 3300 euro al sindacato internazionale.

Altra accusa è l'aver partecipato ad azioni di sciopero di solidarietà con imprese non appartenenti al gruppo Ford: sostegno allo sciopero dei lavoratori dei fast food,  alle proteste dei medici contro il taglio negli ospedali, sciopero nei trasporti…

Infine l'attività politica del sindacato sarebbe dimostrata dal fatto che  Alehey Etmanov ha firmato sul web una petizione per il cambiamento dell'art. 134 del codice del lavoro russo riguardante discriminazioni  salariali nelle aziende.

Nella logica adottata dalla corte praticamente la quasi totalità dei sindacati affiliati alla federazione internazionale possono essere perseguiti osserva Oleg Babich, l'avvocato nominato da Industrial Union.

Nota di Toni Ferigo

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *