Uno sciopero unitario, finalmente, per scuotere il muro di gomma ! Gig in deroga senza copertura e estensione degi ammortizzatori, soluzione per tutti gli esodati, sbloccare la contrattazione per i lavoratori pubblici, elevare la soglia di esenzione Irpef per i bassi redditi, rivalutazione le pensioni basse e medie ripristinando l’indicizzazione, detassazione per aziende che investono, occupazione a partire dal dramma dei giovani senza futuro. Questi sono alcuni dei punti principali che motivono lo sciopero generale unitario, con modalità articolate per regioni e settori, che si realizza in questa settimana di novembre, con inizio da lunedì 11 novembre. In Piemonte lo sciopero è per Venerdì 15 novembre con manifestazioni in ogni Provincia ( vedi allegato). E’ uno sciopero difficile ed molto importante per scuotere il muro di gomma del governo delle “grande intese con scarsi contenuti”. Si tratta di spostare l’asse delle decisioni dalla ragioneria ai contenuti economici e sociali del paese. Alleghiamo alcuni articoli di approfondimento.

La Legge di Stabilità ha iniziato il percorso parlamentare dal Senato con 3.100 emendamenti presentati  in commissione Bilancio. Segnaliamo l’emendamento presentato da Pdl e Pd ( con testi separati) per esenzione di tasse per i redditi sotto i 12.000€ ( la soglia è 9.000 € ).

E’ da segnalare l’inedita dichiarazione di Raffaele Bonanni “lo sciopero è l’unico modo per scuotere questo muro di gomma..”. Bonanni incalza per le fonti di copertura alle richieste dei Sindacati “.portare al 30%la tassazione  del gioco d’azzardo, finora  allo 0,40%, con una entrata di  più di 15 miliardi”. Occorre inoltre  “introdurre i costi standard,  aumentare la tassazione delle  rendite finanziarie, tagliare ruberie  e sprechi”.  Sono questioni che i leader di Cisl, Cgil e Uil, hanno riproposto  nel corso degli ncontri incontri con Pd e  Sel in Senato.

Intanto il relatore al Senato della Legge di Stabilità, il sen. Giorgio Santini dichiara in un’intervista che “ i licenziati, gli esodati over 62 debbono andare in pensione con le vecchie regole, quelle ante Legge Fornero”.

  • I  link di precedenti articoli

http://www.sindacalmente.org/content/immobilita-e-presa-ilcuneo-ddl-stabilit%C3%A0

http://www.sindacalmente.org/content/5-mild-di-risparmio-costi-standard-pa-cgilcisluil

http://www.sindacalmente.org/content/dove-reperire-le-risorse-cgilcisluil-legge-di-stabilit%C3%A0

  • In allegato alcuni articoli per saperne di più

Allegato:
crescita_e_sviluppo_camusso.pdf
cig_in_deroga_fondi.pdf
intervista_al_relatore_santini_cdl_10-11-13.doc
pensioni_agganciate_ai_prezzi.pdf
sciopero_generale_piemonte.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *