,

NUOVO VOUCHER PER LAVORI DOMESTICI? – tre articoli – sommerso a 1,2 milioni –

Tre articoli su Il Sole fare il punto sul sommerso e sulla possibile “resurrezione” dei voucher per il lavoro domestico. Claudio Tucci inizia così Dopo il flop registrato dagli strumenti introdotti in fretta e furia dal governo Gentiloni per tamponare l’abrogazione dei voucher, vale a dire il contratto di prestazione occasionale e il libretto famiglia (ad aprile, quest’ultimo istituto era stato utilizzato da appena 6.113 soggetti), l’esecutivo Conte è tornato a parlare di “buoni lavoro”, aprendo a una possibile loro reintroduzione. (…).

Enrico Netti commenta la “fotografia degli aiuti in casa” – costruita con i dati Inps  e della ricerca della Fondazione Leone Moressa – evidenziando che gli irregolari sarebbero ben 1,2 milioni e i collaboratori famigliari nel loro complesso arriverebbero ad oltre 2 milioni (…)  

Gian Carlo Blangiardo, commentando la ricerca Moressa, prima di evidenziare il peso del lavoro nero nel welfare domestico, riassume il seguente quadro di riferimento. In una popolazione che oggi ha circa 700.000 ultranovantenni, di cui 17.000 ultracentenari, e che nell’arco dei prossimi vent’anni ne conterà, rispettivamente, quasi il doppio e il triplo, il mestiere della (o del) badante non sembra certo a rischio di disoccupazione. Mentre oggi abbiamo in Italia poco meno di 400.000 badanti iscritte all’Inps – quasi una per ogni due “grandi vecchi” (ultranovantenni) – nel 2028, a proporzione immutata, ne avremmo 527.000 destinate a salire a 652.000 dopo altri dieci anni. (..)

Vedi i tre articoli e tabella allegati in un unico file

  • «Risorge» il voucher sui lavori domestici _ Claudio Tucci  Il Sole 16-7-18
  • Nell'esercito di colf e badanti crescono le donne italiane over 50_ Enrico Netti   Il Sole
  • L’aiuto al welfare e il peso del nero_ Gian Carlo Blangiardo  Il Sole 16-7-18

 

Allegato:
voucher_e_lavoro_domestico_sole_tre_articoli.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.