Padre Bartolomeo Sorge, gesuita, ex direttore di Civiltà cattolica, negli Anni Ottanta tra gli animatori della Primavera di Palermo contro la mafia, in un’intervista a “Repubblica” spiega che il “naturale” consenso di Salvini “verrà prima o poi smascherato”.  “Le leggi non sono tutte sbagliate. Così anche le ideologie. Il Sicurezza Bis ha una parte di verità: nasce dalla paura della gente che pensa che il proprio Paese venga invaso. Non è così – aggiunge – ma la paura è comprensibile. La furbizia di Salvini è di assolutizzare questa parte di verità a discapito del fatto che nel complesso si tratta di misure disumane. Come le leggi razziali dimostrano, parte del Paese non riesce ad andare in profondità e si ferma a questa assolutizzazione”.  

Padre Sorge giudica l’azione di Carola Rackete “Eroica. Di fronte a leggi disumane c’è sempre qualcuno che ascolta la voce della sua coscienza e si ribella. E spesso è costretto a farlo da solo. Questa voce non può essere repressa da nessun dittatore. Va sempre controcorrente e porta a compiere atti di eroismo. La povera Carola ha fatto un atto di eroismo mettendosi contro tutti e smascherando l’errore complessivo della legge”.   

Alleghiamo

  • l’intervista di Paolo Rodari a Padre Sorge su La Repubblica
  • quella rilasciata da Carola Rackete al settimanale Spiegel (traduzione di Toni Ferigo).
  • l'editoriale I profughi ignorano ogni confine di Domeico Quirico_Stampa
  • Carola Rackete vs Savini e querele per insulti in rete_FQ
  • Migranti 1218 sbarchi fantasma a giugno 2019_Machinson_FQ

Allegato:
padre_sorge_stiamo_con_chi_salva_gente_rodari.doc
i_profughi_ignorano_ogni_confine_quirico.doc
intervista_a_carola_rackete_spiegel.doc
rackete_vs_savini_e_insulti_in_rete_fq.pdf
migranti_1218_arrivi_fantasma_a_giugno_fq.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *