Le persone e la fabbrica: la ricerca della Fim-Cisl con Politecnico di Milano e di Torino, in 30 aziende. Il World Class Manufacturing (WCM) è un'applicazione evoluta dei sistemi industriali ispirati al toyotismo che è stata adottata nel gruppo Fiat sin dal 2005. Il sistema WCM è basato su metodi molto rigorosi, su un uso mirato delle tecnologie, sul miglioramento dell’ambiente di lavoro, dell’ergonomia, dell’eliminazione dei tempi “morti” compresi gli spostamenti del lavoratore per reperire pezzi e particolari da montare, richiede molta attenzione nella fase esecutiva e punta ad un forte coinvolgimento dei lavoratori. Il WCM richiede più preparazione dei manager e dei progetti di innovazione.

La ricerca della FIM-CISL Nazionale che ha  coinvolto i lavoratori con 5000 questionari e poi con workshop gruppi di RSA dei diversi stabilimenti, consente di fare il punto di questa innovazione organizzativa della produzione dopo 8 anni di  applicazione del WCM negli stabilimenti italiani di FCA.

E’ la prima inchiesta operaia di massa sugli effetti delle ultime innovazioni tecnologiche e organizzative. Il WCM ha conseguito già significativi risultati di risparmio nel processo industriale, i lavoratori lavorano in un ambiente migliorato e più sicuro ma non hanno diminuito la fatica ( fisica e mentale) nell'arco della giornata ora più intensa e con meno pause. Inoltre due tersi dei lavoratori interpellati con il questionario sottolineano che non hanno avuto significativi riconoscimenti economici in busta paga di questo loro maggior impegno.

Anche per questo fatto si discute se il WCM, finora, abbia promosso la partecipazione reale dei lavoratori e dei sindacati o richieda semplicemente un'attiva collaborazione a quanto disposto dall'Azienda.

I risultati di questa ricerca sono stati recentemente illustrati e discussi al Politecnico di Milano e all’Università di Torino ( 4 luglio Campus Lungo Dora).

In allegato i file dei ricercatori Luciano Pero e PierPaolo Neirotti che illustrano, in sintesi, i risultati della ricerca, la valutazione del Seg Naz Fim-Cisl Ferdinando Uliano, un commento di Toni Ferigo sulla recente presentazione all’Università di Torino, un articolo di Ugo Bertone tratto dal sito del Politecnicno.

La documentazione su questa ricerca si trova con questo link

http://www.cislpiemonte.it/archivio-dossier/1062-le-persone-e-la-fabbrica-la-ricerca-di-fimcisl-politecnico-di-milano-e-torino-in-30-fabbriche-italiane.html

Allegato:
conclusioni_ricerca_pero_finale.pdf
i_risultati_del_questionario_fca_neirotti.pdf
wcm_il_guru_bertone_poli.doc
la_ricerca_sulle_trasformazioni_del_lavoro_ferigo.doc
valutazione_di_ferdinando_uliano_seg_naz_fim-cisl.doc
viaggio_nelle_nuove_fabbriche_pero.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *