Le finanze di Sel a Torino ed in Piemonte. Ricorderete che Lo Sbavaglio aveva dato notizia lo scorso 6 febbraio della “rivolta” del Circolo SEL di Rivoli che si era rifiutato di avviare la campagna per il tesseramento 2012 fintantoché non fossero state accolte le sue richieste di trasparente pubblicità della gestione economica di quel partito in particolare in Piemonte e nella federazione torinese. (Per quanto riguarda il trattamento economico dei consiglieri si può consultare il sito del Consiglio Regionale del Piemonte e, più in generale, la Legge regionale n. 50 del 29 agosto 2000).

 Appena qualche giorno dopo, il 9 febbraio, il tesoriere provinciale annunciava che si era in prossimità dell’approvazione, da parte dell’Assemblea Federale torinese, del regolamento  finanziario con il quale sarebbero stati, infine, regolamentati i contributi degli eletti e la pubblicità dei bilanci preventivi e consuntivi della gestione economica provinciale.

Il giorno successivo il tesoriere del Comitato regionale lamentava il vuoto di una normativa nazionale di riferimento sulla trasparente gestione delle risorse dei Gruppi regionali che, “in quanto strutture autonome, ricevono ed impiegano risorse pubbliche esclusivamente sulla base delle disposizioni di leggi regionali e dei regolamenti”. Lo stesso giorno la Capogruppo in Regione faceva sapere di devolvere al partito il 20% della sua indennità e di essere in attesa di indicazioni dal Partito circa le modalità di pubblicazione in rete del bilancio regionale di SEL.

Il 13 febbraio l’Assemblea Federale di Torino approvava il Regolamento Economico-finanziario della Federazione di SEL nel quale venivano definite le modalità di composizione e di pubblicazione dei bilanci della federazione.

Sul sito della federazione torinese veniva successivamente pubblicato il bilancio 2010 ed era dato spazio alle “riflessioni” rivolesi.

Il 21 febbraio la Presidenza Nazionale approvava, infine, il Regolamento Economico di SEL nel quale, tra le altre disposizioni, è stabilito che “il Bilancio dei  coordinamenti regionali, federali  e dei  circoli è redatto secondo modelli predisposti dal Comitato di tesoreria, degli stessi si dà massima pubblicità per almeno un mese dopo la sua approvazione sulle homepage web delle relative strutture territoriali e in mancanza di quelle immediatamente superiori.”

Veniva quindi pubblicato il rendiconto 2010.

Si è ora, in definitiva, in attesa della pubblicazione del bilancio del Coordinamento Regionale SEL, come previsto dalla norma approvata in sede nazionale e che non dovrebbe perciò troppo tardare.

Questo articolo è stato pubblicato dal sito rivolese www.losbavaglio.org

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *