Il premier Mario Monti di ritorno dal lungo viaggio in Asia riprende a ritmo intenso: incontra prima Luigi Bersani ed in un confronto di più ore si individua una proposta nuova per i licenziamenti individuali con motivazione economica, il summit è allargato poi ad Alfano e Casini e si fa notte con un’intesa di massima da perfezionare in Parlamento. Mario Monti trova lo spazio per un intervista a Mario Calabresi nella quale fa un bilancio del viaggio asiatico e dell’azione di governo. Alle domande di Calabresi risponde con chiarezza, insiste nella definizione di cosa intenda per “paese prevedibile” da parte dei mercati e paesi esteri, sottolineando che «Per creare un ambiente favorevole agli investimenti ci sono ancora progressi da fare sulla sicurezza e sulla lotta alla criminalità, motivo per cui domani andrò a Napoli e prossimamente a Palermo. Ci sono poi l'alleggerimento della burocrazia, la tempestività della giustizia per le imprese e una carenza di infrastrutture e c’è l’aspetto cruciale della prevedibilità delle regole».

Allegati

  • L’intervista a Mario Monti del direttore de La Stampa Mario Calabresi_4-4-12
  • Ipotesi sulla possibile nuova formulazione per i licenziamenti individuali economici_4-4-12
  • Ipotesi su riforma del processo del lavoro_Repubblica 3-4-12
  • La scacchiera di Adam Smith

Allegato:
il_bilancio_del_viaggio_in_asia_monti.doc
licenziamenti_indiv_economici_e_reintegro_4-4-12.doc
processo_del_lavoro_modifiche.pdf
la_scacchiera_di_adam_smith_spinelli_4-4-12.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *