L’Italia è un paese dove è ben difficile al contesto in cui s’inserisce un fatto, una parola. La cronaca sui media è più un insieme di commenti su un “particolare”, una “frase estrapolata” più che la descrizione oggettiva di un fatto, di un pensiero compiuto a cui fare seguire i commenti. Accade in politica, per l’articolo 18 e gli ammortizzatori ed anche per lo spettacolo. Ultimo esempio è il Festival di Sanremo  con molte mediocri canzoni che è stato alla ribalta però….per le parole di Celentano. Il nostro paese è specializzato nel creare eventi mediatici che hanno il clichè di molti talkshow, noiosi e faziosi. Anche la sinistra si è divisa sulle critiche e consensi a Celentano.

Ritorna di attualità la canzone “Cos’è la destra…cos’è la sinistra” di Giorgio Gaber. Quell’ironica ballata, a metà degli ani 70, avrebbe potuto e dovuto far riflettere molto, soprattutto la sinistra italiana, ma così non è stato con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti, e “..con la sfiga “ perdurante che è certamente di sinistra come ricordava il grande Giorgio.

E la sinistra si ridivide anche su Celentano. Abbiamo pensato utile riportare due valutazioni ben diverse di due persone che hanno una storia di sinistra e votano ancora a sinistra. Hanno avuto ed hanno ancora ruoli molto diversi nella società: il primo è un premio Nobel (Dario Fo), il secondo un ex- delegato degli anni 70 alla Fiat, ora professore che insegna (Mario Dellacqua).

Allegati

  • Tifo per Celentano,intervista a Dario Fo_ Unità 20-2-12
  • Giustiziato dagli ipocriti_ Dario Fo_Il Messaggero
  • Il Molleggiato inacidito_Mario Dellacqua
  • Il testo “Desta e Sinistra “di Giorgio Gaber

 

Allegato:
dario_fo_si_schiera_con_celentano.doc
tifo_per_celentano_dario_fo.doc
il_molleggiato_inacidito_dellacqua.doc
testo_destra_sinistra__giorgio_gaber.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *