Papa Francesco ha inviato domenica 23 Aprile un video messaggio (vedi allegato testo) dedicato a don Lorenzo Milani, il priore di Barbiana, alla manifestazione Tempo di Libri, a Milano, dove nel pomeriggio è stata presentata l’edizione completa di “Tutte le Opere” del sacerdote, con alcuni inediti, curata dallo storico Alberto Melloni per la collana dei Meridiani Mondadori. E' stato un sacerdote contro corrente, un grande educatore che sperimentato una pedagogia alternativa alla scuola di quei tempi, ancora attuale. Un profeta innamorato della sua chiesa, come Don Primo Mazzolari  (vedi allegato) che non per questo aveva reticenze nel denunciare i mali e la corruzione presenti anche nella "casa del padre".  Papa Francesco ha annunciato la sua visita, per il 20 giugno, alle tombe dei due sacerdoti.

Allegati

  • Don MIlani grande educatore_video messaggio di Papa Francesco
  • Don Mazzolari profeta del 900_cardinal Bassetti_Avvenire
  • Francesco sulle tombe di don Milani e Mazzolari_Avvenire
  • Don Milani la svolta del vaticano_Bonciani
  • L'Opere complete di Don Milani_Scaramucci

Allegato:
don_milani_grande_educatore_papa_francesco.doc
mazzolari_profeta_del_900_card_bassetti_avvenire.doc
francesco_sulle_tombe_di_don_mazzolari_e_don_milani.doc
don_milani_la_svolta_del_vaticano_bonciani.doc
lopera_completa_di_don_milani_scaramucci.doc

1 commento
  1. Rodolfo Vialba
    Rodolfo Vialba dice:

    Nella mia vita tra i molti problemi che ho dovuto affrontare per in ragione del mio impegno nella CISL, ho avuto anche due privilegi: di conoscere l’esperienza di Don Milani prima ancora, erano gli anni 1963/1964 ed ero delegato sindacale in azienda, che divenisse un “caso” nazionale e, negli anni 1969/1970, di conoscere, frequentare e diventare amico di alcuni dei “ragazzi” di Don Milani che lavoravano per la CISL: Maresco Ballini, Pieraldo Isolani, Paolo Landi, Agostino Burberi. Sono questi privilegi parte di quelle esperienze e incontri che segnano una vita. Rodiolfo Vialba

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *