Il M5S ha postato, lunedì, sul blog la sintetica presentazione (con audio di 1 minuto e 45) del primo punto del suo programma lavoro. Il quesito che sarà votato la prossima settimana è questo: quali strumenti di partecipazione dei lavoratori sui luoghi di lavoro devono essere promossi in via prioritaria? Nella presentazione c’è questa contorta frase La presenza e l’incidenza del lavoratore nella governance della propria impresa, per il movimento 5 stelle, va disintermediata” sulla quale si è concentrata la polemica dei commenti senza ricordare che nel nostro paese i sindacati non partecipano a “governance” di aziende. Landini dice "Sono come Renzi". (vedi allegati).

Martedì, il blog di Grillo ha rimediato  facendo commentare e illustrare la proposta al sociologo Giuseppe Della Rocca che si è soffermato sui diversi livelli di partecipazione e di rappresentanza dei lavoratori nell’impresa (vedi allegato). I parlamentari penta stellati hanno replicato con la seguente nota congiunta “Non ci pare di aver detto che una volta al governo scioglieremo i sindacati d'imperio, tutt'altro. Stiamo parlando di un rinnovamento che, anzi, è ormai fondamentale per la loro stessa sopravvivenza. Certe reazioni nervose di queste ore ci appaiono come una sorta di riflesso pavloviano da parte di chi teme di perdere antichi, diciamo, vantaggi. E ci conforta nel prosieguo di un cammino che, secondo la nostra visione, dovrà rivoluzionare il sistema dei rapporti di produzione".

Per maggiore informazione e dettagli aprire i 9 allegati e per ascoltare Marco Bentivogli, sulla proposta del M5S, intervenuto nella puntata "Tutta la città ne parla" su Radio Tre, fare clic  sul link http://youtu.be/plUyUGYJe7g oppure http://www.radio3.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-70cf8ecd-f689-4172-a180-85cdcd8fd48e.html

«Difendere il lavoratore significa anche promuovere forme nuove di democrazia e partecipazione sui luoghi di produzione, tagliando al tempo stesso i vecchi privilegi e le incrostazioni di potere del sindacato tradizionale», così si legge sul blog di Grillo, dove si parla di lavoro e di rinnovamento radicale del sindacato che ad alcuni pare una volontà di cancellazione. Un altro tassello sulla disintermediazione a #Lacittà

Gli ospiti su Rai3 Martedì 11 aprile

Francesco Seghezzi, ricercatore direttore della Fondazione Adapt, associazione per gli studi internazionali e comparati sul diritto del lavoro fondata da Marco Biagi 

Marco Bentivogli, segretario generale Fim – Cisl 

Tiziana Ciprini, deputata M5s della Comm.ne Lavoro, è stata tra gli organizzatori del convegno sul lavoro del gennaio scorso, Lavoro 2025 – come evolverà il lavoro nel prossimo decennio 

Giovanni Orsina, insegna Storia contemporanea alla Luiss di Roma, autore di Il berlusconismo nella Storia d'Italia (Marsilio), il suo ultimo libro è Nemici e avversari politici nell’Italia repubblicana (Biella, 2017)

Fabio Chiusi, giornalista freelance (Repubblica, L'Espresso, Wired) e blogger (Chiusi nella Rete, ilNichilista), si occupa di rete, tecnologie digitali, politica e società. Fellow al Centro Nexa su Internet e Società. Ricordiamo il suo libro Critica della democrazia digitale. La politica 2.0 alla prova dei fatti (Codice, 2014)

 

 

 

Allegato:
il_testo_dellannuncio_sul_blog_m5s.doc
quali_strumenti_di_partecipazione_della_rocca_bloggrillo.doc
il_m5s_vota_il_programma_lavoro_polemiche_repubblica.doc
il_commento_di_tgcom_alla_proposta_m5s.doc
ll_commento_su_il_sole_gagliardi.doc
proposta_m5s_anti_sindacati_salvia_corriere.doc
disintermediazione_astengo.doc
stop_a_privilegi_e_incrostazioni_sindacali_m5s_fq.doc
m5s_come_renzi_landini.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *