Il bilancio di Torino approvato pochi giorni in Sala Rossa dovrebbe dare una scossa a coloro che si richiamano con coerenza ai principi della sinistra ed alle forze progressiste. Per come sono state reperite le risorse e per le scelte fatte in passato che hanno pesantemente condizionato questo bilancio. Ci ritorneremo con na più ampia documentazione. Qui sottolineiamo alcuni punti.

Con troppa superficialità si sono classificate TUTTE le spese che hanno determinato l'ingente debito ( che con il pagamento degli interessi che ridimensionano attività basilari del Comune) come investimenti che daranno i loro frutti. Ciò è vero se un determinato investamento a causa dei costi di manutenzione e per gli insufficienti introiti per attività a cui erano destinati non produce un aggravio delle spese di bilancio. Sono più di uno questi casi. Il passante ferroviario è un investamento ( debito) che produce effetti positivi per la città, una struttura olimpica inutilizzata è un investimento che produce nuovo debito.

Le tariffe IMU per come sono state deliberate scaricano su settori popolari incrementi di gran lunga superiori all'ex-ICI mentre l'aggiornamento del catasto ( rivalutazione patroimoniali di immobili al centro di Torino rimane un impegno per il futuro). La politica urbanistica di Torino ha aspetti di iniquità ( chi e come si pagano le tasse sugli immobili) e da tempo è programmaticamente sbilanciata sulle attività commerciali.

Sulle scelte del bilancio gravano negativamente, direttamente o indirettamente, vicende come quelle relative alle ex-aree Fiat  (Tne) oppure l'incredibile vicenda dell'Iren con la scoperta di un buco di bilancio e la svendita di suoi immobili. Ma è l'intera politica sulle municipalizzate ad essere zoppa e non già un fiore all'occhiello come finora decantato. L a stessa relazione di Fassino e le sue recenti dichiarazioni sul bilancio sollecitano un necessaria riflessioe critica sulle politiche del centro sinistra a Torino.

Alleghiamo alcuni primi articoli

Scrivi la tua opinione, clic su tasto "scrivi la tua" della barra sotto la testata ed utilizza l'indirizzo ( clic) info@sindacalmente.org

 

 

 

 

 

 

 

 

Allegato:
fassino_vince_la_battaglia_dellimu.doc
imu_dibattito_in_sala_rossa.pdf
il_bilancio_dellanno_piu_duro_rossi.pdf
imu_e_famiglie_monoreddito_a_torino.pdf
imu_troppo_pesante_baratta.doc
blancio_torino_secondo_fassino_repubblica_29-6-12.pdf
amiat_iren_boffano.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *