Jurgen Habemas, nell’articolo “Crisi italiana. Ultima chance per l’EU”, su La Repubblica, analizza le cause della deriva “trumpiana” dell’Europa conseguenti alla responsabilità di quegli europeisti in malafede, richiamando le contrapposizioni descritte da Jean-Paule Sartre dell’agire umano in mouvaise foi o in bonne foi. Si dilunga sul significato della solidarietà che è qualcosa di diverso dall’amore per il prossimo, descrive lo scenario dei nostri giorni, la reticenza del governo tedesco a seguire l’azione di Macron per ridare senso all’Europa. E altre cose ancora. Conclude la sua analisi con queste parole. Oggi le popolazioni nazionali sono so­praffatte dagli imperativi funzionali politicamente incontrollati di un capitalismo mondiale guidato da mercati finanziari senza regole. Ritirarsi spaven­tati dietro i confini nazionali non può essere la ri­sposta giusta. Questo vale soprattutto per quanto ri­guarda le politiche di asilo, se i Paesi europei non vogliono ripiombare nella mentalità avvelenata ti­pica delle potenze coloniali. Il testo integrale in allegato.

Allegato:
la_crisi_italiana_ultima_chance_per_leu_habermas.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *