Nel mondo non soffia solo il freddo vento dei rischiosi nazionalismi. Messico. A Rio Grande, una catena umana lungo la frontiera con gli Usa per fermare Trump. Oltre 1.500 persone a Ciudad Juarez, al confine con la texana El Paso. Proteste contro le politiche migratorie statunitensi (v.allegato). Barcellona, 160mila sono scesi in strada, sabato 18 febbraio,  per chiedere che il governo spagnolo rispetti l’impegno di accogliere rifugiati: dovevano essere 16mila nell’anno sono stati accolti solo 1.100 (v.allegato).

Assalto al «muro» di Ceuta: incursione di 800 migranti. Torna a salire la tensione nell’enclave spagnola. In territorio marocchino stazionano migliaia di migranti che sperano di poter scavalcare le barriere. (v.allegato)

Allegati

  • Catena umana lungo il Rio Grande_L' Avvenire 18-2-17
  • Barcellona 160mila per piazza per chiedere più rifugiati_web
  • Assalto al muro di Cuenta, enclave spagnola in Marocco_L'Avvenire 19-2-17

Allegato:
catena_umana_lungo_il_rio_grande_avvenire.doc
160_in_piazza_a_barcellona_per_chiedere_piu_rifugiati.doc
assalto_al_muro_di_cuenta_spagna_avvenire.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *