Le liberalizzazioni che il governo s’appresta ad approvare sono auspicabili se fatte con granus salis senz acadere nell’ubriacatura delle privatizzazioni senza alcuna regola confindando nell’autoregolazione "positiva" del mercato. Alleghiamo due articoli sulle liberalizzazioni riguardanti due categorie ( avvocati e taxisti) che hanno  poteri – diversi certamente – per mettersi di traverso alle trasformazioni anche quando sono ragionevoli. Mario Deaglio (per i taxisti e per coloro che hanno esborsato molti soldi per avere una licenza)  e Ferdinando Grosso (per gli avvocati e gli ordini) hanno indicato soluzioni utili per conseguire  liberalizzazioni ragionevoli.

Allegati

  • Avvocati si all’esame selettivo no all’abolizione ordine_Grosso
  • Penalizzati dai ritardi_Deaglio

Allegato:
Avvocati si all’esame selettivo no all’abolizione ordine_Grosso.doc
Penalizzati dai ritardi_Deaglio.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *