“Amano lavorare, ma preferiscono lasciare il posto di lavoro per badare alla famiglia. Tra i motivi di abbandono del posto di lavoro da parte delle donne al primo posto, per il 40% c'è la volontà di curare la famiglia. E ancora: nelle donne tra i 25 e i 45 anni, dopo la nascita di un bambino il tasso di occupazione femminile passa bruscamente dal 63% al 50%, e crolla ulteriormente dopo la nascita del secondo”. Questi sono alcuni dei dati presentati dal Cnel (Roma, 2 febbraio 2012) in occasione degli Stati Generali sul Lavoro delle donne. Altri racconti e dati: tanti lavori "brevi manu" e poi una pensione di fame.

Questo ed altro nell'interessante articolo di Paola Scarsi su www.noidonne.org

 

 

Allegato:
precarie_over_50_e_pensioni_da_fame_paola_scarsi.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *