Gli scontri e la violenza nella Striscia di Gaza s’intensificano, le vittime sono in stragrande maggioranza civili in particolare donne, anziani e bambini. Un conflitto politicamente bloccato, asimmetrico sul piano militare (bande ben armate e poco controllabile contro esercito moderno), con obiettivi da un lato di alimentare paure e minacce continue alla popolazione israelita e dall’altro effettuare pesantissime rappresaglie a Gaza. Wlodek Goldkorn e Gigi Riva in “Perché vince la guerra” – Espresso n.29 –  danno una loro risposta ai motivi per cui non si fa la pace. L’articolo è suddiviso nei seguenti capitoli: Hamas ha bisogno di martiri, Netanyahu non vuole l’accordo, un paese ostaggio dei coloni,, le colombe sono i generali, Obama non può far nulla, la pace possibile.

Alleghiamo inoltre:

  • una mappa della Strizia di Gaza che può contribuire a capire il perché di tante tensioni in una piccola area a grande densità abitativa per Kmq, isolata e con tanti tunnel ai suoi confini con Egitto e Israele.
  • il peggio che verrà di B.Valli La Repubblica 19-7-14

 

 

Allegato:
israele_e_palestina_perche_vince_la_guerra_espresso.doc
mappa_di_gaza.doc
il_peggio_che_verra_valli_19-7-14.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *