Due importanti iniziative politiche-culturali organizzate dalla Fnp Cisl e dalla Fondazione Nocentini. La prima in Polonia, a metà settembre, la delegazione della Cisl Piemonte guidata dalla Fnp ha incontrato Lech Walesa, a Danzica dove con la vittoriosa lotta nei cantieri navali è stata scritta una pagina importante della storia del 900: quella lotta determinò il crollo del regime comunista in quel paese. Gianni Vizio ci ha inviato la News letter Filo Diretto (allegata) con collegamenti ipertestuali per trovare articoli, video e testimonianze.

La seconda al Polo 900, la Fondazione Nocentini ha inaugurato, giovedì 5 ottobre, la mostra “Nome in codice Caesar”, presentata per la prima volta qualche mese fa al Palazzo dell’ONU di New York. Trenta fotografie dai contenuti scioccanti, selezionate fra le oltre 50 mila scattate e successivamente trafugate da un ex ufficiale della polizia militare siriana identificato con lo pseudonimo di “Caesar”, incaricato dal regime siriano di documentare quanto accadeva ai detenuti nelle carceri governative. Nei giorni di esposizione della mostra a Torino si tenterà di far luce sugli aspetti meno noti della crisi siriana, con importanti ospiti che animeranno dibattiti, proiezioni di film-documentari e presentazioni di libri, per indagare gli scenari futuri del Paese e di tutto il Vicino Oriente.Aderiscono all'iniziativa: Acmos, Associazione Stampa Subalpina, Centro Studi Sereno Regis, Gruppo Abele, Sermig. Leggi la presentazione della mostra

Per maggiori informazioni sul programma-mostra, e sulle iniziative della Fondazione Nocentini, fate un clic su  www.fondazionenocentini.it

Allegato

  • Filo Diretto n.77-1 Newsletter della Fnp-Cisl Regionale

Allegato:
filo_diretto_77-1.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *