Le riflessioni di Amartya Sen contenute nel saggio “le radici della democrazia”, scritto a dicembre del 2003, dopo pochi mesi dall’inizio (20 marzo) dell’invasione dell’Iraq, sono sempre di grande attualità. In particolare sulla stessa origine della parola democrazia, su come diffonderla nel mondo, sul voto che di per sé non è che l’ultimo aspetto di un processo graduale e complesso. Il testo (allegato) è articolato nei seguenti brevi capitoli.

  • La ragione pubblica
  • Un posto centrale
  • L’esempio africano
  • L’origine di una parola
  • Repubbliche di villaggio
  • Democrazia e carestie
  • Passi indietro
  • Appropriazione indebita

Nota – Amartya Sen, Nobel per l'economia nel 1998. Amartya Sen è stato presidente dell'Econometric Society, dell'International Economic Association e dell'Indian Economic Association. Docente a Harvard e al Trinity College.

Allegato:
amartya_sen_le_radici_della_democrazia.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *