Questo articolo è stato postato su ww.sindacalmente.org il 2 luglio 2014. Le polemiche scaturite dal faccia a faccia Fassino-Appendino ci inducono a "ripescarlo" in home page perchè ancora attuale. Da quindici anni, il Rapporto «Giorgio Rota» scatta ogni anno un’istantanea della città, risultato del lavoro coordinato di un pool di ricercatori che hanno sempre dimostrato la loro autonomia di analisi evidenziando luci e ombre, punti di forza e di debolezza delle strategie e degli eventi (es. Olimpiadi)  che hanno mutato volto a Torino e suoi dintorni. I loro rilievi critici non sempre sono stati graditi all’Amministrazione pubblica. Il Comitato Rota è nato con il sostegno della Compagnia San Paolo, ora è confluito nel Centro di Ricerca e Documentazione Luigi Einaudi.

I titolo scelto per il rapporto di quest’anno – Semi di fiducia è una scelta volta all’ottimismo rispetto le luci e le ombre dell’esplorazione condotta. Gli anni della crisi hanno cambiato la città nel profondo, accentuando polarizzazioni geografiche, sociali, di capacità competitiva. È presto per dire se da questo processo la città uscirà più forte o più debole.

Il Rapporto mette in luce, con dati analitici, che ci sono due Torino, una che sta meglio ed una che peggiora sempre più accrescendo le diseguaglianze. La scelta dell’analisi sulle due Torino è stata probabilmente un modo per evitare che il confronto s’impuntasse nuovamente sulla disputa ben nota se Torino è in declino o meno. Nei giorni seguenti l’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, celebrando la festa patronale di San Giovanni, che denunciò il declino di Torino suscitando la contrarietà da parte del Sindaco, ha ripreso con forza la tesi delle due Torino e della divaricazione a sfavore di chi sta peggio, auspicando che “un’altra Torino è possibile”.

Il Rapporto è stato realizzato avendo presente il lavoro preparatorio del terzo Piano strategico della città. E’ stato presentato, Sabato 7 giugno, di fronte ad un pubblico di circa 200 persone, scarsa la presenza del sindacato. Quella ricerca ambisce a essere utile per chi è chiamato a prendere decisioni e debba confrontarsi non solo con i numeri, le statistiche e i dati, ma anche con le persone che sulla base dei dati si impegnano a operare, e a produrre scelte condivise.

Questo e i precedenti Rapporti sono scaricabili in formato pdf dal sito www.rapporto-rota.it

Per saperne di più su questo utilissimo e un pò sconosciuto  rapporto aprite gli allegati

  • Premessa al Rapporto di  Salvatore Carrubba e Giuseppina De Santis
  • Conclusioni del Rapporto
  • La crisi morde ancora G.Guccione su La Repubblica 8-6-14
  • Occupazione banco di prova Sindaco P.Fassino La Repubblca 8-6-14
  • Un'altra Torino è possibile_ mons Cesare Nosiglia 24-6-14 Lo spiffero

Allegato:
premessa_semi_di_fiducia.doc
conclusioni_semi_di_fiducia.doc
la_crisi_morde_ancora_guccione_la_repubblica.doc
fassino_sara_loccupazione_il_banco_di_prova_la_repubblica.doc
unaltra_torino_e_possibile_nosiglia_24-6-14.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *