Voltaire, tra i più severi critici della perfezioni, ha detto: «Il meglio è nemico del bene». Quel richiamo che arriva dalla storia ben si collega oggi all’appello dei docenti universitari contro l’obbligo del green pass per frequentare l’Università e altri luoghi. Tra i primi 300 firmatari, qui l’elenco https://nogreenpassdocenti.wordpress.com/s/, spicca il nome di Alessandro Barbero che – vaccinato e ben  convinto dell’efficacia del vaccino –  motiva la sua adesione accusando di  comportamento “ipocrita” il governo in quanto sceglie la strada dell’obbligo surrettizio (green pass) anziché deliberare l’obbligo del vaccino con un apposito provvedimento legislativo .

6 settembre 2021

Siamo convinti che l’obbligo al vaccino sia il meglio, il provvedimento più opportuno e efficace nel tempo, al pari di tanti altri obblighi a cui sottostiamo sia per la salute sia per sicurezza sociale. Metà della popolazione mondiale non ha ricevuto nemmeno una dose, più “viaggia” il virus più si moltiplicano le varianti. I motivi per i quali si è ancora lontani dall’obbligo sono stati ricordati: da quelli in capo ai Big Farma alle ulteriori certificazioni per l’obbligatorietà, e soprattutto alla mancanza di unità nelle istituzioni della democrazia rappresentativa chiamata a deliberare.

Il meglio è quindi su un orizzonte che auspichiamo si avvicini sempre più velocemente, il bene per l’immediato è l’obbligo del green pass per accedere a determinate attività di studio, di lavoro, dello spettacolo e del tempo libero. Chi sceglie di non vaccinarsi deve accettare di limitare le proprie scelte per non essere occasione di diffusione  di contagio e anche per proteggersi da contagi.

L’appello dei docenti universitari, pensato o meno ch sia,  suona anche come controcanto alle chiare e severe parole del Presidente Mattarella, scandite all’Università di Pavia in occasione dell’apertura dell’anno accademico. “Non si invochi la libertà per sottrarsi dalla vaccinazione, perché quella invocazione equivale alla richiesta di licenza di mettere a rischio la salute altrui e in qualche caso di mettere in pericolo la vita altrui…”. https://www.avvenire.it/attualita/pagine/mattarella-non-si-invochi-liberta-per-non-vaccinarsi-si-mette-a-rischio-vita-altrui

Green pass: discriminazione o libertà? Il video del dialogo fra lo storico Alessandro Barbero e il direttore di MicroMega Paolo Flores d’Arcais. https://youtu.be/7zM2U-f-WAc

INTERESSANTE ARTICOLO    https://www.agensir.it/author/alberto-baviera/ Interessante articolo Green pass sul posto di lavoro. Faioli (Un. Cattolica): “Strumento di ulteriore tutela, si proceda con contrattazione collettiva” di Alberto Baviera

Per approfondire aprire gli allegati, vi invitiamo a rilasciare un vostro commento.

  • L’appello dei 300 docenti univesitari e commenti
  • La riposta di Vladimiro Zagrebelsky a Massimo Cacciari che ha posto analoghi problemi sollevati dai 300 docenti
  • Dare certezze e riflettere sulle libertà individuali_Massimo Cacciari
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *