Il movimento dei “Forconi” si è caratterizzato negli anni scorsi in Sicilia e poi si è diffuso in più parti del paese. La sua natura è assai controversa: un mix di protesta spontanea e di agitatori con fini non esplicitati anche se in parte intuibili e preoccupanti. Il “movimento” ritorno sulle piazze e sulle strade in questi giorni per “Fermare l’Italia”. Con l’appello “Ribellarsi è un dovere” è stato diffuso un volantino a firma di sette sigle (vedi allegato). Adesioni e prese di distanza abbondano nei settori chiamati a “ribellarsi”. La Fim-Cisl Torino-Canavese ha reso pubblica la sua ferma contrarietà e la chiara denuncia su quanto messo in moto dai "Forconi e dintorni" distribuendo un comunicato (vedi allegato) che così inizia “non scioperiamo con i “forconi”: cgil-cisl-uil non devono lasciare il paese nelle mani dei qualunquisti e degli evasori fiscali “.

E nel comunicato si legge “ ..le minoranze che con minacce e intimidazioni cercano di portare il Paese alla serrata. In questi giorni, a sproposito, troppi parlano di “golpe”.Una minoranza, violenta e in odore di mafia, che rappresenta la parte più qualunquista e con un alta rappresentanza in quelle professioni in cui è maggiormente diffusa l’evasione fiscale tenta di condizionare il Paese per continuare a non pagare le tasse..”.

Alleghiamo il filmato https://www.youtube.com/watch?v=2jqsQcpIevg&feature=youtube_gdata  che contiene una sequenza di immagini studiate con cura per ottenere la più ampia adesione trasversale, si utilizza anche una frase dell’allora partigiano Sandro Pertini pronunciata contro il regime nazifascista per attualizzarla – in modo inaccettabile – al quadro politico attuale. E poi nella lunga sequenza di facce dei politici colpevoli manca – guarda caso – un’immagine. Avete già indovinato?

Alleghiamo infine il Comunicato dell’Anpi Regionale, che denuncia un fatto inquietante avvenuto a San mauro Torinese, e il commento di Mario Dellacqua.

Allegati

  • Il volantino "L' Italia si ferma"
  • Il comunicato dell Fim-Cisl di Torino e Canavese 8-12-2013
  • Comunicato dell'Anpi Regionale
  • Forconi, due pesi e due misure_Mario Dellacqua

Allegato:
manifesto_dei_forconi_9-12-13.pdf
no_ai_forconi_fim_to_12-12-2013.doc
anpi_comunicato.pdf
forconi_due_pesi_due_misure_dellacqua.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *