Non teme il paradosso chi afferma che l’occupazione tiene e cresce in Italia, commentando il balzo stagionale o occasionale di mercato di qualche decina di migliaia di contratti temporanei (più o meno brevi). E’ quanto avviene nel nostro paese da parte del governo e di molti. Eppure la disoccupazione giovanile è oscillante sul 35%! Segnaliamo tre interessanti articoli. Dario Di Vico, su Corsera, scrive  sull' emigrazione di giovani, un'emigrazione intellettuale in particolare dal Sud, diversa da quella degli anni 60 perché riguarda per la stragrande maggioranza laureandi e laureati. (v.allegato)

Conquiste del Lavoro commenta le statistiche Istat con un articolo così titolato “ Istat:giovani tra valigie e raccomandazioni” sottolineando che il 40% dei giovani trova lavoro con la spintarella, che 1 su 3 pronto a emigrare, soprattutto i laureati. (v.allegato)

Antonio Polito, su Corsera, recensisce il nuovo saggio “Nel paese dei diseguali”  di Dario Di Vico che affronta le nuove ingiustizie sociali e morali dell’Italia  e indaga sulle fratture che crescono tra i giovani e sulle infinite vie della diseguaglianza. (v.allegato)

 

 

Allegato:
ora_lemigrazione_e_intellettuale_di_vico_corsera.doc
giovani_tra_valigie_e_raccomandazione_cdl_28-10-17.doc
le_infinite_vie_della_disuguaglianza_divico_polito_corsera.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *