Dove va il Brasile? L’istituto carioca datafolha indica che la maggioranza dei manifestanti a San Paolo si dice di “sinistra” o di “centro”, il 72 % sono “senza partito”. Il 30% vorrebbe candidato alla presidenza nel 2014, Joaquim Barbosa un giudice diventato popolare per le sue inchieste sulla corruzione politica: l’acquisto di voti in parlamento. Il 22% dei manifestanti indicano l’ecologista Marina Silva, candidata nel 2010 e oggi alla testa di un nuovo partito.

Alleghiamo due articoli. Toni Ferigo commenta un saggio di Pierre Salama e Adriano Sandri ci invia un commento dal Brasile.

Allegato:
sintesi_del_saggio_di_pierre_salama.doc
dal_brasile_sandri.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *