Abi silura il contratto nazionale dei bancari. La “pace sociale” nel settore bancari durava da 13 anni, grazie soprattutto al Fondo di Solidarietà, negoziato unitariamente con tutti i sindacati, che dal 200 ha accompagnato alla pensione ed alla mobilità volontaria oltre 40.000 dipendenti. Ora con due mesi di anticipo della scadenza l’ABI ha dato formale disdetta. Perché? Quali gli obiettivi che vuole raggiungere sia sulle modifiche al Fondo sia sulla flessibilità degli orari, anche ad personam? 

Nel settore del Legno, invece, è stato raggiunto un accordo unitario con interessanti novità sulla flessibilità annua dell’orario e sull’apprendistato.

Per saperne di più apri gli allegati

Allegato:
abi_silura_i_bancari_cdl.doc
35mila_posti_a_rischio_il_giornale.doc
bancari_sciopero_il_sole.doc
accordo_per_contratto_legno_cdl_12-9-13.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *