Ridefinire il quadro Energia-Clima. L'agenzia internazionale dell'energia ha pubblicato il 10 giugno un Rapporto sul clima (che alleghiamo nella sintesi in italiano). Indica 4 condizioni per limitare il rialzo della temperatura terrestre al 2°C. Agire prima del 2020: è la raccomandazione dell'agenzia internazionale dell'energia (AIE). il Suo nuovo rapporto sul clima si attacca al settore dell'energia che " conta per circa i due-terzo delle emissioni di gas ad effetto serra ", sottololinea l'agenzia. Questo settore ha visto anche le sue emissioni di CO2 aumentare del 1,4% nel mondo nel 2012, e raggiunge il record di 31,6 gigatonnellate di CO2 emesse. Se nulla è stato fatto, " la traiettoria attuale condurrà verosimilmente ad un rialzo della temperatura tra 3,6 e 5,3°C ", allerta Maria vaglio der Hoeven, direttrice esecutiva della AIE. Sarebbe tuttavia ancora possibile limitare il rialzo a 2°C. Il rapporto della AIE propone così quattro direzioni da seguire, con delle soluzioni provate e senza gravare sullo sviluppo economico. 

Obiettivo: abbassare dell' 8% le emissioni del settore energetico al traguardo del 2020 rispetto alla traiettoria attuale. Le misure di efficacia energetica negli edifici, nell'industria e nei trasporti conterebbero per la metà della riduzione. La limitazione delle centrali a carbone meno efficaci, per il 20%. Le sorgenti rinnovabili ne avvantaggerebbero. La loro parte nel mix aumenterebbe, secondo la sceneggiatura della AIE (dal 20% oggi al 27% nel 2020), come quella del gas naturale. Terzo asse, la divisione per due enl 2020 delle emissioni di metano nell'industria del petrolio e gas fornirebbe il 18% dello sforzo. Infine, la soppressione progressiva delle sovvenzioni ai combustibili fossili conterebbe per il 12%.

L'AIE avverte: aspettare dopo 2020 per agire aumenterebbe significativamente i costi.

Allegato:
redrawing_energy_climate_map_italian_web.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *